luglio

luglio
luglio

martedì 21 giugno 2016

NON SPINGERE IL FIUME... LASCIALO SCORRERE - Lao Tse -


Trovare un "pensiero" così, proprio quando mancano le parole per esprimere ciò che si prova, lo stato d'animo di un momento, è davvero cosa rara.
Mi sono chiesta tutto il giorno, raggiungendo il culmine stasera, che cosa possa indurre l'essere umano ad essere sempre contrariato, o turbato, o confuso, o indeciso... insomma a complicarsi l'esistenza. Quando invece è tanto più semplice essere immediati e diretti, elaborare e metabolizzare... e poi risolvere ogni complicanza esistente a priori.
Ma poiché ponendomi sempre in discussione non do mai per scontato di aver ragione, faccio una pausa anche stavolta e cerco di ricordare se pure io un tempo ho avuto atteggiamenti del genere. Beh, amaramente devo fare "mea culpa", e dire che sono stata un po' di tutto e per semplificare alla fine riassumere in un'unica parola. Frustrata per libera scelta. O per incapacità di scelta.
Va be', l'ho ripetuto decine di volte, il problema in sé e gli altri correlati sono ormai un ricordo, che a volte il tutto ritorna solo per confronto e compiacermi, altre per dare una spiegazione e giustificare altrui comportamenti strani, contraddittori e deleteri.
Penso che tutto nasca da sofferenza profonda e radicata, cui si voglia porre rimedio con un culto esagerato del proprio "ego" a lungo ferito. Un senso di rivalsa che porta ad essere aggressivi o a rimuginare per poi scaricare ad Altri sempre e totalmente la responsabilità.
Credo che manchi l'umiltà di fare qualche passo indietro, e stare a guardare. Tornare al passato e prenderne il meglio... affacciarsi al futuro guardando dal basso verso l'Alto. Forse l'aiuto verrebbe da Lì.
Purtroppo in molti si fermano a mezz'aria, neanche ben fermi e "piantati" nel presente, e vagano alla ricerca di qualcosa, e non sanno che cosa è.

Nessun commento:

Posta un commento