ottobre

ottobre
ottobre

domenica 26 giugno 2016

L'ALTALENA

Oggi, gran caldo ma comunque è andata meglio per me. D'altra parte è un po' di anni che l'estate mi è diventata più sopportabile e non costituisce un problema. Sono altre le cose che mi mettono in difficoltà, non conoscono stagione né variazioni atmosferiche. E lasciano che l'animo si iberni anche solo per poco e per fortuna.
Così è che va... un momento su e uno giù nell'altalena della Vita che è diversa da quella del Vivere poiché in tal caso tutto dipende da Te.
Nell' "altalena del Vivere" le convinzioni, i relativi atteggiamenti e le logiche conseguenze appartengono al soggetto... che non è uguale ad un altro, e a volte dipendono anche da situazioni contingenti... che sono sempre diverse, quindi... quanta mutevolezza!
Così mi sono trovata invece sull'altalena del Vita nell'istante in cui è proprio giù e stenta a risalire.
Sia ben inteso, ho cercato di mantenere l'equilibrio ma la leggerezza per tornare su mi è costata perché nascosta tra le pieghe di un affetto che ho percepito come tradito. E' difficile pensare di non poter più scambiare nemmeno un rigo o una parola con una persona che hai abbracciato, accarezzato... confortato.
Eppure bisogna convincersi e farsene anche presto una ragione. L'altalena deve tornare su, perché si possa credere ancora di aver vinto.
E dovrò continuare a... credere in me stessa, non aver paura, cercare e trovare speranza che non muore.
Il bene non si dimentica... e non si dimentica neanche da Chi lo si riceve e tanto e tanti altri ancora.
Quanti i ricordi di questi ultimi due anni... di quell'Amica, dei Suoi racconti. Di una canzone.
Te la ricanterò... mi ha scritto qualche giorno prima, e in quel momento Le ho creduto. Ho pensato fosse stato possibile, come sempre Lei diceva tra il pianto e un "passerà".

2 commenti:

  1. ...l'acqua della vita non risale la montagna...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Scorre via e lascia solchi profondi.
      Grazie...

      Mary

      Elimina