giugno

giugno
giugno

lunedì 1 febbraio 2016

COLOR MERAVIGLIA



Sapete quell'Anna che ho incontrato ieri l'altro e mi ha donato i "messaggi per tutta la Vita"?
Bene. Lei ha gli occhi color meraviglia.
Ma che colore è?... avreste tutte le ragioni per chiederlo, ed io un solo motivo per non essere in grado di rispondere. Non saprei, perché la prima volta parevano tra il verde e il grigio, un po' come il mare in certe giornate indecise, ora ci vedevo decisamente l'azzurro con qualche pagliuzza dorata.
Occhi cangianti? Forse, ma non per quello che era fuori, bensì per ciò che si portava dentro in dotazione. Non statica, mai ferma, in continua evoluzione. Nessuna scoperta recente, è cosa vecchia ormai da 80 anni. Perché questa è la Sua età e se ne vanta ed è un vulcano in eruzione. Me lo ha raccontato Lei, l'ho notato io dalla postura, da come resta seduta appoggiando i gomiti sui braccioli, rilassata e con le gambe accavallate. Come fosse dal parrucchiere o dall'estetista.
E poi... quando prende a parlare, Chi l'ascolta perde cognizione del tempo che passa, tanta è la cultura, così vivace la spigliatezza.
Avrebbe voluto diventare medico, ma all'epoca per una donna troppo spesso restava un sogno...
Beh, approfitto ora con la malattia, cerco di capirne il più possibile e troverò il mio riscatto laureandomi idealmente sul campo. Feci tutt'altro, mi cimentai con l'economia e mi riuscì bene lo stesso, perché so' testa dura e poi orgogliosa da non dire. Tutto sommato, contenta e soddisfatta non ho mai chiesto rimborsi alla Vita, questa doveva essermi grata e invece mi ha presentato un altro conto. Non importa, passerà anche questa. Ho dalla mia l'età, la mia bella età che mi tengo stretta. Intanto non sto ferma, ho fatto abbonamenti ovunque. A cinema, teatro, circoli di musica e poesia. Più volte a settimana tanti impegni, così non perdo tempo e guadagno in serenità, forza e Amore. Perché il connubio Mente e Cuore è possibile, e la cultura, l'arte ne sono le artefici affinando la sensibilità.

Quanta meraviglia in occhi che rispecchiano tali pensieri!
80 anni e non dimostrarli per niente. Se ogni tanto guarda al passato è solo per non ripetere gli errori commessi, non vuole certo presentarsi al futuro con strappi e toppe. Una "veste" sempre nuova è la Sua massima aspirazione. Per questo legge e scrive, parla e si racconta. Canta da sola e ascolta musica in compagnia e da sola, per continuare a... sentirla anche quando c'è silenzio intorno. Sorride e ride e si sente presa da quel tipo di Amore Universale che una volta messe le radici è più saldo e forte di una quercia. Una quercia secolare che a guardarla desta grande meraviglia.
Come sarà che passato il tempo resiste ancora, non molla né mai si arrenderà?

Nessun commento:

Posta un commento