novembre

novembre
novembre

sabato 20 febbraio 2016

NON PIU' DI TANTO



Non voglio farmi turbare più di tanto, meglio far scivolare tutto di dosso.
Troppi discorsi in un vortice di parole che danno il capogiro, mentre dalla finestra entra il profumo che non è di questa stagione.
Cambia tutto. Le stagioni non sono più le stesse, non lo sono nemmeno le buone azioni. C'è sempre un "retro pensiero" che opprime e impone il guardarsi intorno, oppure le spalle.
Ma dico... sono arrivata fin qua, a che cosa è servito allora?
Sono cresciuta, sono consapevole e cerco solo "linearità" per continuare.
Pensieri a mille... i figli e il loro padre, mio padre e i suoi figli, me compresa...vorrei non avere da preoccuparmi che non il necessario, e invece c'è sempre quella "chicca" in più di cui farei volentieri a meno.
Stasera ho scritto quasi non volendo, perché non ero della solita vena e in più si era bloccato il pc. Comunque non mi sono arresa a restare in panne, fosse andata come doveva, sarei stata qui, compresa o meno non so.
Spero che domani sia migliore, di poter ricaricare le mie motivazioni. Come feci un tempo e tante altre volte ancora.
Poi, è inevitabile... qualche ricordo ritorna. E' adesso quasi la stessa stagione... il tempo fugge verso gli stessi giorni.
Ciò che ho vissuto sembra un sogno lontano, a tratti mi convinco sia capitato "di passaggio" o " per sbaglio" e che se è così non potrà tornare. Mai più.
Trasformare dei ricordi in emozioni dai benefici effetti non richiede un granché di capacità.
A volte basta solo predisporsi con l'atteggiamento giusto, semplice di Chi vuol godersi per un attimo la piacevole sensazione.

Nessun commento:

Posta un commento