giugno

giugno
giugno

mercoledì 10 febbraio 2016

SE TI PREOCCUPI... NON TE NE OCCUPI


E si continua col tema dell'ultimo incontro del GAMA. Naturopatia, medicina integrata che non cura la malattia ma tiene a mantenere in buon equilibrio l'intero organismo, quindi a ripristinare la salute se minata in precedenza da una patologia.
Nel termine stesso il programma. "Natura" ed "empatia", perciò curare nel modo più spontaneo possibile
La Naturopatia utilizza un approccio Olistico (dal greco holos, cioè tutto) alla salute. Ogni individuo viene visto nella sua totalità, a prescindere dal singolo disturbo, e unicità, sulla base delle specifiche caratteristiche costituzionali e di stile di vita.
E' medicina che si affianca e completa la medicina ufficiale ed è riconosciuta dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), come disciplina salutistica, che si basa su metodologie e tecniche naturali e non invasive e che agisce favorendo la capacità innata dell'organismo a tornare ad una situazione di partenza. Essere "flessibile" e stare bene come prima.
L'uomo è un essere naturale e il rapporto empatico con il suo stato naturale è la salute. Per questo uno dei compiti fondamentali della Naturopatia è curare la salute...non la malattia.
Il Naturopata non si occupa di diagnosi e terapia. Egli, attraverso l'utilizzo integrato e sinergico di diverse discipline naturali, promuove nella persona le condizioni più favorevoli per conservare o ripristinare l'equilibrio psicofisico, risvegliando la capacità di auto-guarigione innata e insita in ognuno di noi. La forza vitale che muove ciascun essere vivente. La Naturopatia ha un principio di fondo comune alla Medicina Tradizionale Cinese... è quello che l'essere vivente possiede, sin dalla nascita, un determinato quantitativo di energia vitale, che variando nel tempo, determina la salute o la malattia.
Il Naturopata valuta questa "capacità" vitale e aiuta il soggetto a conservarla o a riequilibrarla in caso di alterazioni.
Ippocrate, medico greco noto come il padre della medicina, sosteneva che la salute si basa su uno stile di vita moderato, in particolare su una sana alimentazione, sul pensiero felice e sull'esercizio fisico, che permettono all'organismo di esercitare la "naturale forza guaritrice della natura", ossia la capacità interna di guarirsi.
Riportando tale pensiero al benessere psico-fisico individuale, in sintesi possiamo dire che... l'Equilibrio è insito in ognuno e bisognerà impegnarsi perché continui ad esserci.
Allora... un bel respiro profondo ad occhi chiusi, cercando di visualizzare la "luce " sempre presente nel fondo dell'animo. Potrà essere anche piccolissima, ma confidando nella positività, sarà ravvivata a tal punto da restituire energia nella sua interezza. Ad opera sua ogni pensiero negativo si trasformerà in positivo, e l'individuo da debole tornerà in forze. Il vuoto interiore sarà colmato dalla pienezza di nuovi sentimenti e vibranti emozioni. La disistima si muterà nell'orgoglio del cambiamento.
L'Uomo è parte della Natura, dalla Natura riprenderà l'Equilibrio.

1 commento:

  1. me lo diceva sempre il mio psichiatra, ad ogni seduta... "non si preoccupi, ma si occupi". Più facile a dirlo che a metterlo in pratica. Comunque cerco di seguire anch'io dei consigli di una naturopata. ciao Mary, buon fine settimana.

    RispondiElimina