maggio

maggio
maggio

sabato 26 gennaio 2013

Continuare a... con determinazione ma "leggerezza" nel sentire
"Non aver paura di affrontare il futuro con speranza e consapevolezza"





Percorri una via... e fino a quando sei in cammino e conosci la strada, vai tranquillo. Anche se sei stanco non hai fretta di arrivare perchè non sai se finalmente troverai quiete e riposo o dovrai andare ancora... magari per un sentiero più impervio... o troverai ostacoli per cui costretto, tornerai indietro.
Non sai... è meglio non pensare e intanto continui il percorso che Ti è dato. Poi si vedrà.
La Vita non è altro che questo... un susseguirsi di tappe e traguardi, a volte bastano semplici esercizi di riscaldamento per essere sufficientemente preparati e bravi al raggiungimento della meta, altre volte devi fare i "salti mortali" o improvvisare e non è neanche certo che ci riesci.
Come è quando incappi in una "storia difficile"... come è quando capita un'"avventura non facile". Possono sembrare la stessa cosa ma non è così... e la differenza la fa quel "non" davanti ad un attributo di chiara positività.
Spesso in una storia difficile ci si va ad infilare quasi volutamente o per lo meno non si fa niente per evitarla e si manda a benedire la "santa ragione" perchè santa non lo è più. L'avventura non facile Ti capita tra capo e collo, la devi vivere che piaccia o no, raccogliere le forze e andar dritto come un treno finchè non sei "fuori dal tunnel".
Fuori dal tunnel... che bella frase! L'ho sentita talmente tante volte che ho cominciato ad odiare le gallerie... quando in auto ne infiliamo una, preferisco chiudere gli occhi, mi fa meno paura perchè sembra di essermi assopita e vivo meno l'ansia di uscirne.
Fuori dal tunnel... e poi? Magari prima c'era un cielo azzurro e poi, se la galleria è tanto lunga Ti trovi sotto una pioggia scrosciante che non fa vedere nulla e... Ti senti perso. Oppure subito dopo l'uscita,  c'è una strada piena di curve e dossi, senza indicazioni chiare per raggiungere la meta.
E se perdi l'orientamento, sbagli strada? Allora... davvero non arrivi più.
Eppure... fuori dal tunnel devi uscire... il desiderio della "luce" è più forte di ogni altra cosa, e quando l'avrai trovata sta in TE mantenerla sempre viva ai Tuoi occhi... perchè non perda in brillantezza e vigore e sia guida per il resto della "strada" che Ti è data.
Non ci sono scuse... è "opportunità" da non sprecare perchè tutto diventi più motivato e facile e il cammino sia così leggero da diventare molto simile a un "volo".

6 commenti:

  1. Ecco un post che ci da un po di speranza, continuiamo a camminare cara Mary.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre... Tomaso caro, andiamo avanti senza mai fermarci.
      Un grande abbraccio.
      Mary

      Elimina
  2. Risposte
    1. Giusto, Soffio... insieme sono una "forza"... grande.
      Un caro saluto.
      Mary

      Elimina
  3. Cara Mary... Questo racconto è di una "rara bellezza", scusa ma non trovo le parole giuste... Dovrei continuare a...leggerlo all'infinito, come una recita, ogni giorno, ogni volta che non riesco a camminare, ogni volta che piove, ogni volta che non trovo una via d'uscita...
    Grazie Mary, un abbraccio e una buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E Chi Te lo impedisce, Ale cara? Ma non a leggerlo solamente, prova a mettere in pratica queste cose... le più semplici possibili. Segui le correnti della Vita, accettale, falle Tue e arriverai ad ogni traguardo senza accorgertene... uno dopo l'altro.
      Con l'affetto più grande...
      Mary

      Elimina