agosto

agosto
agosto

domenica 6 gennaio 2013


"Beh... hai cominciato a togliere un po' di "roba" in giro? Il "tempo" è passato... Natale è finito, 'ste "cose" sono state abbastanza..."
Mah... roba... cose? Dico, ma danno fastidio a Chi?
Vero è che ormai io non vivo più le feste nè il dopo - feste con il senso di angoscia, e perchè mai dovrei affrettarmi a spogliare casa ancor prima che sia necessario? Che poi, a pensarci bene e anche volendo una vera e propria necessità neanche c'è se non quella imposta dall'apparire forse un po' strambi nonchè fuori tempo agli occhi di qualcuno che non ha abbastanza dote di affari propri.
Perchè "Natale" non può essere chiuso entro limiti, "bruciato" nell'arco di due settimane... se così fosse sarebbe non solo giustificata ma anche logica la malinconia che l'accompagna... questo per "i più". La "minoranza" invece, di cui ora faccio parte anch'io... non sa quando comincia Natale e quindi nemmeno quando finisce... ovvero, se si dà credito al calendario ci si rende conto, però se si potesse vivere come la propria ragione detta  ma non da soli, fuori dal computo dei mesi e dei giorni, dell'abitudine e del conformismo, ebbene per questi "pochi" sarebbe sempre festa.
Quella festa che si vive con la serenità nell'animo, con la voglia di fare e la certezza che ci sarà sempre un domani...  la continuazione di una "storia" anche dopo la parola "fine".
Vivere ogni giorno come... dopo aver traslocato! Fa sorridere un paragone così?
Pensiamoci un po' su... appena si cambia casa c'è tanta stanchezza ma pure molto entusiasmo... si fanno progetti, spostamenti di arredo, si elimina l' "inutile" e si acquista il "nuovo". E' tutta una novità... si ricomincia e l' "affanno" va via.
"Natale" è questo... fare spazio dentro di sè, eliminare le "zavorre" che appesantiscono il Cuore e lo fanno vecchio, acquistare quella disponibilità a "sorridere" intorno perchè fa bene a sè e agli Altri... addormentarsi ogni sera pensando a qualcosa di bello e gratificante da fare il giorno dopo, magari anche... un "profumato minestrone", se questo risponde ai requisiti.
Perciò... ho deciso. Un po' alla volta riporrò gli addobbi... senza fretta, ma sul davanzale della mia stanza da letto lascerò per tutto l'anno la Natività... l'immagine della "famiglia" in cui da sempre ho creduto, la sintesi della serenità che si rinnova, così... semplicemente... senza troppi fronzoli.

               NATALE - Giuseppe Ungaretti

Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade

Ho tanta
stanchezza
sulle spalle

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata

Qui
non si sente
altro
che il caldo buono

Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare

13 commenti:

  1. Mary, ieri ho tolto tutto... ma nessuno ti obbliga a togliere le cose che ti piacciono... lasciale...
    Buona settimana.
    (la mia non è iniziata molto bene). Un abbraccio.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, la settimana è solo all'inizio, confida in meglio... qualcosa di positivo fino a sabato succederà.
      Per il momento, se vuoi... prendi il mio abbraccio... è un messaggio di serenità.
      Mary

      Elimina
  2. Io sono una delle poche che non leva tutto subito!Lasciò tutto così ancora per una settimana a volte anche di piu',perchè ,dopo le feste riesco di piu' a sedermi sul divano e assaporare l'albero!Subito mi sembra di cacciare il Natale come se tutto quello che si è fatto si è fatto perchè si deve fare,io invece lo faccio con piacere e me lo godo.Un bacione,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè... Rosetta cara... sei persona solare ed ami le stagioni e i loro eventi considerandoli segni del tempo che passa ma non inutilmente. Ogni stagione, anche della Vita, ha i suoi pregi e lascia tracce significative in ognuno. Ogni stagione va "assaporata" e lo scorrere del tempo non sembrerà impietoso perchè saremo sempre pronti a "gustare" quella che seguirà.
      Un abbraccio grandissimo...
      Mary

      Elimina
  3. Detto bene cara Mary bisogna prenderla con calma abbiamo tanto tempo
    per mettere tutto in ordine...
    Belli questi versi che ci lasciano un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti è piaciuta la poesia, Tomaso? E' bellissima ed ogni anno la ripeto a me stessa perchè rispecchia quello che è il mio sentire riguardo questa festa meravigliosa... la più bella dell'anno.
      Un caro abbraccio.
      Mary

      Elimina
  4. Cara Mary,
    io faccio come Rosetta lascio tutto per la settimana successiva alla Befana e poi piano piano rimetto a posto lasciando come te una piccola natività nella stanza dei ragazzi,pensa i personaggi sono alti circa 6 cm.Comunque Natale dovrebbe essere tutti i giorni non solo il tempo di addobbare casa e poi riporre.
    La poesia è bellissima!
    Baci,
    Letizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto... cara Letizia, gli addobbi sono solo un simbolo... provocatoriamente potrebbero anche non esserci. Siamo NOI che dobbiamo portare sul volto e con le azioni la gioia dei colori del Natale, la ricchezza dell'oro e dell'argento, la melodia dei canti. Se si capisse in pieno il senso di ciò, anche ad agosto andrebbe bene l'albero di Natale.
      Con tantissimo affetto, un grande abbraccio.
      Mary

      Elimina
  5. Mary,io ho fatto prestissimo l'albero ed il presepe,ma non li tolgo mai prima della fine di gennaio,penso anch'io che il Natale sia un periodo di rinnovamento e quindi bene allungarlo fin che fa piacere..Ho smesso di preoccuparmi di chi entra e dice..mah ...ancora l'albero.?!!Sono felice di essere in quella minoranza di cui fai parte anche tu che non sa quando inizia il Natale e quando finisce,nel senso che il rinnovamento magico che inizia per le feste dovrebbe durare tutto l'anno ,fino al prossimo!!
    Ps ...sai che il tuo ottimismo è contagioso???
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non saremo state separate alla nascita Noi due?
      Mi viene da sorridere a leggere di Te... è come se leggessi i miei pensieri. A questo punto... non sarai per caso TU a contagiare me?
      Ti voglio bene... e, GRAZIE... sempre.
      Mary

      Elimina
  6. Pianin pianino ho tolto e riposto tutto quanto, oggi. Ma questa volta è rimasto tutto allestito per un intero mese: avevo iniziato ai primi di dicembre. Ho tenuto fuori un bellissimo "vetro" colorato porta candela...e se fa troppo natale pazienza. Buon anno nuovo.

    RispondiElimina
  7. Dimenticato: ho ereditato da mio babbo (sepolto la vigilia di Natale sei anni fa) una bella Natività in ceramica. Quella è tutto l'anno lì, sul tavolino e guai a chi osa ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, cara Sandra più di un segno hai lasciato anche Tu perchè all'esterno fosse ben visibile il "Natale" che porti dentro.
      Non t'interessa il parere altrui ed è giusto che sia così... quello che si prova è privato e preziosissimo... bene che Chi non capisca ne resti fuori. Sono "doni" di Natale solo per pochi.
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina