luglio

luglio
luglio

martedì 20 settembre 2011

"... che si dice?" "Niente di che... Oggi c'erano poche terapie importanti... sono quasi tutti andati via..."
OK... ho pensato... oggi... giornata di pausa e riflessione, per prendere respiro e ricompormi ...tornare in equilibrio con me stessa e poter dare il meglio... perchè non si può sempre andare alla cieca.
Ho sostato un po', seduta in corridoio ho dato un'occhiata nella borsa... avrei dovuto avere delle impegnative da far timbrare... con tutti questi controlli frequenti non mancano mai di occupare, ben piegate in una busta, un posto privilegiato; infatti... come pensavo, c'erano tutte... qualche altro minuto e sarei scesa giù alla cassa ticket... giusto un altro po'... per evitare una fila d'attesa troppo lunga.
"Ciao... Mary!" Mi è passata davanti D.... "Dovevo chiederti una cosa... Ma che testa che ho! Non me la ricordo più... so solo che dovevo chiederti di alcuni pazienti." A me? Ma non sono una paziente anch'io? Glielo dico sempre, ma proprio Lei in particolare mi risponde, "Sì... vabbè... però ormai sei anche dello staff." E questa cosa mi riempie d'orgoglio in quanto dimostrazione di stima, però mi carica di un'enorme responsabilità... non sono un medico, nè un'infermiera... non una psicologa e nemmeno... che dico, un'inserviente... posso sempre essere all'altezza di ciò che mi "picco" di fare?  Seguendo il mio cuore sull'onda dei ricordi, quando in piena angoscia... spaventata affrontavo un futuro che non riuscivo ad immaginare  e mi dava conforto e forza l'affetto che mi circondava... quell'affetto non soffocante, che era protezione, sicurezza...il sentirmi dire, non ti preoccupare... ci sono io qui per te...ti sono vicino e te lo dimostro... con piccoli gesti e non solo... insieme guardiamo al domani e facciamo progetti... Perchè soprattutto questa è importante... la progettualità... l'orientamento interiore ad agire sempre... come se non ci fosse mai una fine. Ed è una forte spinta alla positività... un crescendo della Speranza, un "ottimista" giro vizioso... più sei positivo, più cresce la speranza, e poi di nuovo... si ricomincia... si continua a...
Così discorrendo, ancor più con me stessa, è arrivata l'ora di scendere... le dodici e trenta... Ormai agli sportelli ci sarebbe stata molto meno gente...

11 commenti:

  1. E' davvero molto importante e vero quanto hai scritto.Ho letto un'altra bellissima pagina per la mia crescita.
    Un abbraccio con stima e affetto
    Pinucia

    RispondiElimina
  2. E così che le lucciole spensero i lampioni e illuminarono il buio.

    Bel raggio di luce sei Mary..e come vedi se ne accorgono tutti: in serenità accogli il mio abbraccio

    Costy

    PS mi stavo preoccupando che ieri non eri passata a leggermi..sei sempre puntualissima!! (per non dire l'unica!)
    muakkkkkkkkk

    RispondiElimina
  3. Un'altra giornata piena di speranza.
    Un grande abbraccio,
    Ale

    RispondiElimina
  4. Pagina dopo pagina continua la mia Storia... in un divenire di cui non vorrei mai veder la fine.
    Un caro abbraccio, amica mia.
    Mary

    RispondiElimina
  5. E' una luce che illumina per primo il mio cammino... carissima Costy... Ne prendo la totalità per poterla donare a mia volta... Perchè non è un Dono destinato a me sola.
    Un bacio grande grande,
    Mary
    P.S. Come puoi pensare che non venga a leggerti?
    Lo faccio sempre... poi "medito" i commenti... degni dei tuoi scritti.( e non è solo ironia...)

    RispondiElimina
  6. A Te... a Me... a Tutti... voglio che giunga la Speranza... con tutto il cuore...
    Un caro abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  7. ... quella Speranza che come fiaccola perenne mai si consuma e di cuore in cuore passa a testimonianza che Tutto Può Essere.
    Un abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  8. Dolce Mary, passo per un saluto ed un abbraccio forte...
    ed un grazie grandissimo per le bellissime parole che mi hai lasciato.
    Ti porto nel cuore. Namastè

    RispondiElimina
  9. Rosa... Ti ringrazio per tutto... saluto, abbraccio e... perchè CI SEI. Una bella persona come Te è una fortuna averla come amica e "supporter"di un "piccolo sforzo"... Resta con TUTTI NOI!
    Un abbraccio infinito,
    Mary

    RispondiElimina
  10. No..Mary...non era un rimprovero, mi ero preoccupata che non stessi bene o fosse successo qualcosa.. sei sempre la prima!!!
    Costy :)

    RispondiElimina