maggio

maggio
maggio

mercoledì 21 settembre 2011

Considerato il caldo che fino a tre giorni fa c'ha fatto boccheggiare, se c'era qualche dubbio sulla stagione e sul periodo dell'anno in cui ci troviamo, stamattina è stato fugato.
Un vento freddo, intrufolandosi in casa sotto forma di spifferi violenti, m'ha fatto rabbrividire che non ero ancora in piedi... poi in cucina ho dovuto chiudere per non farvi entrare le foglie secche dei gerani... Sembrava più presto del solito, eppure mancava un quarto alle otto... la luce ingannava. Eh, sì... i sintomi c'erano tutti... vento di maestrale... foglie accartocciate che più secche non si può, e il sole che s'era appena levato... Ormai ci siamo, l'Autunno non è più un'aspettativa ma una realtà, ben contenti, comunque di questo cambio di scenario... diciamo gradevole oltre che necessario. Ma se cambiano gli scenari per forza di cose,  non cambia l'andare della vita, con le attività di ogni giorno ed i suoi affanni... monotona per i più che non vanno oltre a cavare ciò che di buono c'è in ogni giornata... dal sorgere del sole... fino al calar della notte.
Potrà sembrare retorica... non lo nego... ma giuro, per me è realtà... recente ma testata. Una prova? Al mattino, anche se un po'acciaccata... con l'espansore che deve assestarsi dall'appiattimento notturno... sento che devo darmi una mossa... mi dò da fare da una stanza all'altra ... in cucina e nei bagni... per fare presto... perchè c'è un impegno che in questo modo "impegno" non è più, tanto diviene "piacevole sprone".
E alla sera o meglio quando è quasi notte fonda? Mi aspetta l'altra parte di me stessa... con essa mi confronto... prendo consapevolezza e certezza dei miei limiti... propongo di migliorarmi. E tutto mentre "ricordiamo" ciò che è stato... l'ansia e l'angoscia... la speranza e la gioia di poter ancora continuare a...  Non importa se le giornate sono tutte uguali... forse questa può essere considerata una certezza in più; non importa se ogni giorno sentiamo  e diciamo, tutta colpa di questo governo ladro... da tempo immemorabile son cambiate le parti, son cambiati i colori, si è sempre detto ma... siamo sempre qui... a rivendicar diritti, a combattere... comunque a vivere.
Perchè la vita stessa è una battaglia...ma vuoi mettere, che soddisfazione ogni piccola vittoria?
Stamattina... la "mia amica" Antonietta mi ha mostrato tutta contenta la sua protesi esterna... lei ha rifiutato la ricostruzione, convinta di fare la scelta giusta. Oggi, senza rimpianti e con gli occhi che le brillavano per la gioia mi ha detto, "Guarda non sembra proprio... tocca quanto è morbida..." E' felice... ha tolto il tumore che la minacciava... ha accettato la sua condizione, quasi  l'"apprezza"... Non è forse questa una vittoria?

16 commenti:

  1. Si Mary è una grande vittoria davvero.
    Hai ragione le giornate sembrano tutte uguali una all'altra anche per me ma poi al resoconto serale,come fai anche tu,mi dico che non è proprio così,c'èsempre da imparare da piccole cose che ogni giorno ci capitano .
    Buona giornata amica mia e ben arrivato autunno.
    Un bacio grandissimo
    Pinuccia

    RispondiElimina
  2. Caspiterina se non è una vittoria, cara Mary.

    Col fresco io sto bene e non vedevo l'ora che arrivasse.

    RispondiElimina
  3. E' una vittoria grande essere in pace e serenità con se stessi, non ha prezzo.
    Dai apsettiamo un po' prima di chiamare l'autunno..sigh!! mi mette tristezza e mannaggia!

    Ciao dolce Mary
    Costy

    RispondiElimina
  4. sì, cara Mary, le piccole vittorie di ogni giorno, anche oggi mi hai fatto riflettere... un bacio♥

    RispondiElimina
  5. Care amiche... che belle parole leggiamo ogni giorno su questo blog.
    Mary ci fai riflettere sempre... grazie cara.
    Un abbraccio,
    Ale

    RispondiElimina
  6. Uno dei segreti della vita, dopo tutto è proprio questo e in definitiva in sè racchiude tutti gli altri... saper leggere tra le righe... le più chiare e visibili ma anche le sbiadite e in parte cancellate. Se si riuscirà a codificare il messaggio inviatoci, tutto sicuramente filerà liscio.
    Un grandissimo abbraccio per Te, Pinuccia cara,
    Mary

    RispondiElimina
  7. Ciao, Gianna... il fresco fa star bene tutti... rigenera, riporta la voglia di agire e fare. Siamo in molti, quindi a dare il benvenuto a questa stagione...
    Intanto a Te dò l'arrivederci a presto con un grande abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  8. La serenità ha dei poteri immensi... fa accettare qualsiasi cosa di spiacevole ma anche solo di poco gradito. E quanto più è alto il grado di sopportazione tanto più la serenità è grande e tenace. E' impensabile poter vivere senza.
    Mia cara cara Costy... anche se non lo chiamiamo l'Autunno arriva lo stesso, sai? Allora prendiamolo per mano... sorridiamogli... magari non s'arrabbia e resta mite per la nostra felicità.
    Un bacio grande grande grande,
    Mary

    RispondiElimina
  9. Patrizia carissima... rifletti pure, ma ricorda... sempre serenamente, cogliendo ogni giorno le piccole gioie, come fiori delicati destinati ad appassire presto.
    E... mi raccomando... sorridi sempre!
    Ti stringo in un abbraccio... con tutto il cuore.
    Mary

    RispondiElimina
  10. Ale... mia particolarissima ed "esclusiva" amica... grazie per il bel complimento nei riguardi di ciò che scrivo, mi ha reso felice.
    Auguro anche a Te tantissima serenità... ad ognuno serve e molto... per stare bene con se stessi.
    Un bacio... esclusivo... solo per Te,
    Mary

    RispondiElimina
  11. Altro che vittoria! E' intelligenza e grandezza d'animo.

    RispondiElimina
  12. E' Voler Vivere ad ogni costo... nonostante tutto... e a dispetto della malattia. Ha vinto!
    Mary

    RispondiElimina
  13. Lady Autunno! Io l'adoro...le Foglie accartocciate mi mettono gioia...la Pioggia mi culla mentre scende..il Vento spazza via gli affanni...ed io mi ritrovo felice d'essere di nuovo in piedi...il buono del mio giorno...il buono del Tuo giorno Mary...sempre avanti..ed anche oggi un sorriso hai incontrato sul volto di Antonietta...sempre avanti Amica Cara..una stella brilla custode dei Tuoi sogni...serena notte..
    dandelìon

    RispondiElimina
  14. Dandelion, mia cara... come sono felice di rileggerTi... risentirTi... ed è come rivederTi.
    La Voglia di farcela... nelle piccole e grandi imprese... Questa è la magica formula... Funziona sempre, ma...sssss... non diciamolo a nessuno... è un nostro piccolo segreto.
    T'abbraccio forte,
    Mary

    RispondiElimina
  15. La speranza unita alla forza d'animo ( o la fede per i credenti) è un mix perfetto per affrontare le vicissitudini della vita. La monotonia e la noia sono soltanto degli stati mentali, da cui si può uscire se soltanto si colgono i segnali che la natura ci invia ogni momento.
    Grazie, un caro saluto

    RispondiElimina
  16. Avere occhi per scorgere... orecchie per intendere... segnali e messaggi non mancano di certo, caro Wiska... e mentre si è impegnati in questo non ci si può di certo annoiare.
    Saluti,
    Mary

    RispondiElimina