ottobre

ottobre
ottobre

lunedì 7 febbraio 2011

Solo ora ci penso: le tappe più significative di questa mia avventura hanno avuto come data il 6. Di giorno 6 mi fu fatta la diagnosi di carcinoma duttale infiltrante, il 6 del mese successivo cominciavo la chemioterapia, ieri, 6 febbraio ho detto addio alla parrucca. I ricordi si susseguono in un silenzio che mi piace creare non solo intorno, ma soprattutto dentro di me, e nel cuore si trasformano in forti emozioni che lasciano una traccia. Infatti non è raro che mi ritrovi a piangere senza un apparente motivo, mi chiedo allora perchè e la risposta mi viene dal ricordo che in quel momento percorre la mia mente. Quando vivevo quelle situazioni magari ero più forte, vincevo le lacrime, per dignità e per non perdere la voglia di combattere, si trattava di sopravvivenza, ora che tutto è passato, guardare indietro mi fa più male, quasi il dolore ritornasse a farsi vivo impietoso e bruciante. Mi dò ad un libero sfogo perchè anche questo è liberatorio, ma poi mi scrollo di dosso ogni malumore e continuo ad... andare avanti. In tutti questi mesi in cui lo specchio non mi è stato proprio amico, mi ero imposta un'immagine, come una maschera l'avevo indossata e non ci sono state alternative, ieri lasciando la parrucca sul comò, è riemersa tutta la sofferenza forzatamente riposta e la commozione è stata tanta. Ma c'era altrettanta gioia e il pianto che è venuto fuori mi ha definitivamente liberato: ora sono così, con i miei capelli, ma diversa. Non voglio che la mia immagine sia la stessa di prima perchè sento di essere una persona nuova; non riesco ad immaginarmi bionda e nemmeno mora, castana o ramata, mi vedo così come sono e basta. Un colore vale un altro ma io valgo di più, non voglio nascondermi perchè ciò che ho vissuto mi ha lasciato un segno che desidero sia testimoniato anche dall'argento dei miei capelli.
Intanto le tre parrucche per qualche giorno restano allo stesso posto; pian piano perderà di senso anche la loro permanenza sul comò e allora sarà facile riporle. Lo farò con amore perchè continuando ad ... amarmi ho vissuto quel periodo che oggi si chiude; lascio alle spalle ciò che è stato, attendendo con speranza le sorprese che il futuro vorrà riservarmi.

Nessun commento:

Posta un commento