settembre

settembre
settembre

lunedì 10 ottobre 2016

UNA PASSIONE "VINTAGE"

Adoro le scatole di latta, di ogni forma e grandezza. Sanno di antico e tradizione, mi riportano ai tempi dell'infanzia.
Ecco, la prima che mi torna in mente è quella in cui mia nonna conservava i bottoni staccati da camicie e abiti dismessi. Sul coperchio portava a rilievo una coppia di cani da caccia che puntavano la preda. Tutto intorno alta vegetazione.
Prima dei bottoni, lo ricordo bene... era stata la scatola regalo di caramelle a più gusti. Po avrei voluto farne il contenitore dei miei ritagli di giornale, ma all'epoca vigeva l'ordine tassativo... non si chiede, non si sceglie, e di conseguenza non si desiderava neppure. Sarà nata da lì la mia passione quasi maniacale per le scatole di latta. Dalla scatola coi cani, e pure da quella che aveva quasi la mia età. Mia madre ci conservava le spezie e le bustine di lievito per dolci, quando l'apriva pareva di essere entrati in una drogheria, un bel po' di tempo prima invece c'erano stati i biscotti per la prima infanzia.
Che bei ricordi. Soprattutto quando riportano a quell'epoca della vita, un'oasi felice dove trovare ristoro quando sei stanco, oppresso dai pensieri, da certe ansie. Anche se le preoccupazioni non riguardano Te nello specifico, ma passano veloci per l'animo perché è inevitabile quando ci si mette in gioco totalmente.
Parlavamo quindi di scatole di latta...
Cominciai a raccoglierne e ne misi insieme tantissime, tanto che non sapevo più dove sistemarle. Allora presi ad usarle. Dallo zucchero al caffè, dalla pastina al riso... e pure le ricette ritagliate dalle riviste di cucina e dagli involucri di cartone per le scatole di tonno. E poi in bella mostra sulle mensole e nella credenza in cucina. Caldo ed economico shabby chic fai da te.
Da qualcuna di quelle scatole mi separai poi senza dolore, quando mi prese il desiderio di farne regalo con le caramelle. Ero appena venuta fuori dal pieno della malattia, entusiasta e consapevole del giusto valore delle cose, che diventa ancora più prezioso quando lo si condivide.
Ne ho comunque ancora... e stamattina mi sono ritrovata a fissare il coperchio di quella che contiene i biscotti per la colazione. Quasi ipnotizzata, perché il pensiero era in quel momento altrove, ho provato un'antica emozione. Il conforto caldo che cerchi e trovi quando hai freddo al Cuore.

Nessun commento:

Posta un commento