aprile

aprile
aprile

mercoledì 12 ottobre 2016

MI ABBANDONO ALLA LUNA CHE DORME


Si... stasera la luna non c'è. Coperta dalle nuvole che non si vedono, dorme. O si nasconde per impedire ai sogni di farsi strada.
Già, ci sono giorni che si concludono in questo modo. Consapevolmente ma pure col magone. Non si può evitarlo perché le emozioni non sono programmate.
Stasera mi sento così, col Cuore affollato e nella Mente i pensieri "in lista d'attesa", perché sono tanti e tutti meritevoli di priorità. 
Vorrei...dire di Lui, che oggi ho trovato sorridente nonostante tutto e loquace, e vederlo così mi ha rasserenato non poco. Per il Suo e non il mio bene. Mi ha stretto la mano, accarezzato il braccio, e in quei brevi tentativi di contatto c'ho trovato finalmente la voglia di aggrapparsi... a qualcuno? O forse a qualcosa, magari la vita.
Vorrei... condividere i due messaggi più importanti di questo giorno. Uno di gioia, che lascia ben sperare in una ripresa, e un altro proiettato al futuro immediato... domani, con un'altra dura sfida da affrontare e vincere.
Vorrei... affermare che oggi è stata una giornata positiva per tutto. Ma non posso. Perché ho appreso notizie che lasciano il vuoto e l'amarezza, e questo fa calare un'ombra sempre, in quanto non si fa mai l'abitudine e poi il corso dei pensieri non può non accorciarsi. Per questo si mettono in lista, aspettano la ripresa e l'ordine giusto. Ché siano chiari e positivi come sempre.
Tra un po', smorzate le luci e chiusi gli occhi fisserò il punto, la linea, o il piccolo cerchio più colorato come fantasiose e astratte immagini di un caleidoscopio ideale, e mi abbandonerò alla luna che non c'è per farmi cullare. Passerà, questo stato d'animo perché tutto passa. Riprenderanno vigore le parole.
A domani... perché sia migliore.

Nessun commento:

Posta un commento