luglio

luglio
luglio

domenica 15 novembre 2015

QUANDO L'UOMO DELUDE L'UOMO


Emoticon heart 
Anche oggi... come da qualche tempo a questa parte... giornata a fasi alterne, ma in più e decisamente segnata dal Dolore.
La cronaca ne ha parlato, i fatti sono noti. I tristi accadimenti di Parigi.
Vorrei poter dare da me una spiegazione, capire il perché del TUTTO e il suo procedere all'inverso.
L'Uomo, non fu per costruire su morte e miseria, sangue innocente e confusione.
Qualunque sia la sua origine, il "credo"... è consapevole che non si vive senza sentimenti di speranza, odiando e facendo della prevaricazione motivo e strumento.
Oggi è stato giorno di gran pianto... l'11 settembre di Parigi. Sarà l'ultimo delitto dell'Uomo contro l'Uomo?
Abbiamo davvero toccato il fondo, ora bisognerebbe risalire per riacquistare dignità.
Ché se le fasi sono alterne ad una "negativa" necessariamente dovrà seguire una "positiva"...
Ci penso su... la Vita è così, e mostra i suoi volti, negativo e positivo... con passaggi intermedi di tono chiaroscuro.
L'insegnamento sempre c'è... magari dietro il velo della delusione o nascosto dalle lacrime di dolore... ma pronto a venire fuori là dove la trama è meno fitta...
"Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima di un'ingiustizia che non t'aspettavi, di un fallimento che non meritavi. Ti senti anche offeso, ridicolo sicché a volte cerchi la vendetta. Scelta che può dare un po' di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado s'accompagna alla gioia e che spesso costa più del perdono."
Un cappello pieno di ciliege- Oriana Fallaci
...e la trama è meno fitta quando riesci a "metterci una pietra sopra"... ma che sia proprio "tombale"... provi a perdonare, e se proprio non ce la fai... almeno Ti ripeti,
La Vita non ha più valore.
Si dice, lo penso.
E poi si passa oltre.
Uno schiaffo in pieno viso e si ritorna sui passi... ora più che mai apprezzo la vita.
Guardo il cielo, l'immensità del firmamento... non fu per Te, per me, per Noi soltanto, prima o poi cesserà questa spietata durezza, e tornerà la Pace finalmente.
Non rinuncio a sperare, soprattutto per i miei figli che hanno diritto ad una vita senza paura. Continuerò per questo a credere nel fondo di bontà dell'Uomo.
Se fiducioso è il buon Dio, perché non Io?

Nessun commento:

Posta un commento