settembre

settembre
settembre

martedì 4 agosto 2015

SENZA DI LUI... NIENTE, CON LUI... TUTTO


Emoticon heart 
Mi è talmente piaciuta quest'espressione, che l'ho trascritta nella "lista dei preferiti" del mio Cuore.
Sarà certamente il momento assai particolare che mi predispone all'ascolto e pure alla preghiera... è infatti l'unico modo che conosco per comunicare i crucci ed il dolore a "Chi di dovere" e chiedere sostegno. Dal minimo al massimo, passando per l'ovvia normale quotidianità, fatta di banali problematiche ed ansie esagerate e senza effettivo motivo.
Così stasera ero contenta per una speranza che si fa strada, e confortata pure da quell'espressione udita poco prima. Avrei voluto poi entrare in una "bolla" d'aria per sentirmi protetta, quasi ambiente sterile per l'animo, ché non fosse contaminato. Molte belle emozioni, tanti bei propositi ma alla fine per una stupidaggine ho perso la pazienza.
E' che ultimamente sento di essere poco accomodante e molto gelosa della mia vita... di come sono adesso. Mi spaventa l'idea di tornare com'ero prima della malattia. So che non è così, eppure ... faccio un salto, schizzo all'improvviso, e sono fuori. Divisa a metà mi guardo dall'esterno e non mi riconosco quasi e mi piaccio poco.
Poiché senza di LUI non sono niente, è LUI stesso che mi manda un segno. E mentre cerco un'immagine che illustri i miei pensieri trovo invece questa preghiera sulla pazienza. Bellissima, efficace... ogni passaggio è lo stesso che ho vissuto io stasera, sembra dedicata a me...
Tu l'hai detto, o mio Gesù e in questo momento ho proprio bisogno di Pazienza.
Pazienza con le cose, che non sono quasi mai come io le vorrei.
Pazienza con gli avvenimenti spesso contrari e che sembrano studiati per infrangere la mia fatica e la mia costanza.
Pazienza con le persone che mi circondano e che mettono a dura prova la mia sopportazione.
Ti chiedo, inoltre, la Pazienza di misurare le parole,
dominare i nervi, usare un tono dolce e mai aggressivo della voce.
Ti chiedo la Pazienza di non lasciarmi mai trasportare da parole troppo facili di disprezzo, di giudizio, di valutazione.
Ti chiedo infine la Pazienza di non dire e non fare qualcosa quando so di non essere nella forma di perfetto equilibrio, per non dovermi pentire di aver agito impazientemente.
Ecco, così... con una preghiera dalle semplici parole quasi da bambina, torno sui miei passi. Perdono me stessa e mi riconcilio.
Perché solo con LUI sono Tutto.

1 commento:

  1. Ho già potuto leggerla su FB questa bella preghiera accompagnata dalle tue parole. Sei grande Mary, ti abbraccio con affetto.

    RispondiElimina