settembre

settembre
settembre

domenica 16 agosto 2015

LA MIA CLASSICA ESTATE


Notizie


Emoticon heart 
E siamo al giro di boa di questa calda, torrida ed estenuante estate.
Ferragosto è già alle spalle da quasi mezz'ora, ed è stata una giornata trascorsa come gli altri anni. Più o meno. Con qualche ansia in più e sempre meno voglia di uniformarsi alla consuetudine stagionale... partire per le ferie.
Ma non ci si può sentire in vacanza pure restando a casa propria? Dopo tutto e come per altro, è tutto nella mente. Staccare la spina dalle abitudini e dedicarsi a ciò che piace. Stando a questo, posso dire persino di vivere nell'anno assai lunghi periodi di vacanza, non proprio nell'ozio e davvero proficui.
Insomma, ora che i miei figli sono grandi e non hanno più bisogno che li segua in vacanza, e mio marito mi segue ed è concorde nel rimanere in città a riposare... mi sono confezionata su misura un'estate non proprio come usanza richiede, ma piuttosto... classica. Come quella di un tempo, qualche gita senza esagerare, belle passeggiate al sole per fare il pieno di vitamina D, e tante letture per rigenerare mente e spirito.
"Tu sei così... non vai dietro le mode, sei tradizionale... diciamo pure classica."
Così mi definiscono quando si discorre di gusti e tendenze ed io confermo sintetizzando però in un... "discretamente moderna".
L'ho pensata sempre alla stessa maniera e mi adeguavo ai tempi pur non tradendo mai me stessa. Appunto... seguivo l'epoca ma non il "branco", per questo... "discretamente moderna".
Ecco... il punto è questo, fare ciò che più m'aggrada...
Sono antica? Non credo... sono al pari delle perle al collo, sempre attuali. Classica? Certamente si.
Ah, mi piace pure ripetere "sono vintage".
E ritornando all'argomento vacanze, se proprio dovessi... forse le farei possibilmente come una volta... al mare da pendolari, tintarella e bagno fatti in fretta per non perdere un minuto... la partita a tamburelli e il pranzo sulla sabbia con la frittata di spaghetti. E a sera poi il dispiacere di tornare a casa in città e non poter vedere la luna riflettersi nel mare.
Un tempo era così e come ogni cosa si apprezzava e anche tanto pure una vacanza in... continuo movimento. Le condizioni economiche erano più o meno uguali per Tutti e quei pochi che potevano non venivano nemmeno guardati o al massimo considerati come irraggiungibili.
Ci si sentiva ricchi di niente, fortunati per una giornata al mare... pochi soldi e tanta serenità.
E se tra i ciottoli a riva scorgevi una pietra, bella e levigata, dalla forma strana?
Era senz'altro un cuore, non poteva essere altro che un Cuore... segno che presto nella vita avresti trovato il suo gemello.

4 commenti:

  1. Beh ti dirò cara che se devo andare in vacanza nel mese di agosto, preferisco davvero stare a casa mia...Se mi dici di andare nel mese di settembre beh allora ci potrei fare un pensierino...
    Poi il discorso economico è meglio sorvolarlo...
    Baciobacio <3

    RispondiElimina
  2. Insomma, carissima... sei d'accordo con me.
    Bacio... bacio grande a Te.

    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorriso... e bacio ancora.
      A presto...

      Mary

      Elimina