settembre

settembre
settembre

domenica 7 giugno 2015

BEL TEMPO SI SPERA


Emoticon heart 
E basta solo che si parli di speranza, che qualcosa di bello deve esserci assolutamente.
Stamane prima di andare guardavo al sole per ricaricarmi. Se ne sentivo il calore, e la luce dava disturbo agli occhi... ero viva.
Così invece di scansarlo, ho messo le lenti scure e sono partita. 
Avevo la mammografia annuale... è andata bene, nel senso che è stato come speravo, ma anche stavolta, anzi ancor di più ho trovato un clima senza stagioni. Come trovarsi in una sala con la porta spalancata di una cella frigorifero.
Aumenta il gelo o la "passione" che mi prende sempre più forte?
Sarà per questo che mi volgo al Cielo come un girasole.
Dicevo... comunque è andata. Sia pure dopo una lunga attesa perché per errore ero arrivata in largo anticipo, non è stato tempo sprecato... ho fatto due incontri da cui ho imparato che dire "grazie" non è mai obbligo ma necessità di un animo sempre grato.
Poi avevo un altro impegno, un incontro, una riunione dove "il confronto" mi ha dato una lezione di vita, un'altra ancora mentre quasi smettevo di "leccarmi le ferite". Pazienza, così va il mondo... ma lo accetto parzialmente perché a questo mondo sono nata di nuovo e non intendo viverlo come già feci.
Polemica...? No, obiettività e rispetto della Persona.
E sarà per questo... perché assai coinvolta emotivamente, che mi sembra assurdo programmare ciò che va fatto come suggerisce il Cuore.
Volontariato... a dire la verità questo termine mi è sempre piaciuto poco. Diciamola tutta... puoi mettercela quanta ne vuoi di volontà, ma se non sei "tagliato"... questa non ti basterà di certo.
A volte capita che me lo chieda anch'io... ma faccio bene sempre o sbaglio spesso?... la volontà c'è, ma errare è umano... ed allora vado in auto-verifica per smussare spigolosità, alleggerire toni, potenziare capacità. Perché non è facile, e condividere parte di un percorso ostico, fatto di alti e bassi, illusorie esaltazioni e cocenti delusioni, è quanto di più doloroso e coinvolgente possa esserci. Eppure devi essere più forte di Te stesso... e non lasciarti andare, altrimenti vai incontro al più grosso "flop" della Tua esistenza, il che nel mio caso sarebbe quasi devastante.
Ne sono pienamente consapevole, i limiti ci sono... IO, da sola... non sono altro che una "micro-cellula" che ha bisogno di aggregarsi, "fare quadrato" con altre dalle medesime finalità per raggiungere il massimo possibile dell'efficienza. Solo in questa ottica vedo l'importanza di mettersi insieme, unire le varie risorse che diverse sono in ognuno.
Occorre però fare chiarezza in se stessi, "mondarsi" di qualsiasi altro tipo di velleità... valutare la motivazione... chiedersi soprattutto quanto davvero siamo "appassionati" non solo all' "idea" ma all' "azione" vera e propria che si realizza in fatti concreti alla luce del sole e non "canti solitari" al chiarore della luna.

Nessun commento:

Posta un commento