settembre

settembre
settembre

sabato 24 gennaio 2015

EMOZIONARSI... COME?

Emoticon heart 
Vivere davvero, significa averne consapevolezza... assaporare ogni momento... gestire situazioni ed azioni in perfetto equilibrio tra... "Me" e
l'"Altro" in un "contesto" preciso che non è mai lo stesso.
Si comprende quanto mai sia difficile scegliere una via da seguire, perché non ci sono punti fissi di riferimento, e al contrario numerose sono le possibilità che tutto, o almeno qualcosa cambi.
Indipendentemente dal tipo di causa, a questo punto nascono le Nostre emozioni, perfetta espressione di Noi stessi.
Se sono piacevoli, è il fisico stesso che non esita a manifestarle... rossori e batticuore, sorrisi e grandi aspettative proiettano nel futuro la Nostra immagine felice.
Quelle sgradevoli invece ci comunicano che abbiamo un problema da affrontare, un duro percorso o già un ferita a cui lavorare. Vorremmo non viverle queste emozioni, anzi definirle tali sembra quasi un'esagerazione immotivata e non meritata, ma tant'è che incidono nell'animo e segnano. Anche se tentiamo di nasconderle, a volte perfino a Noi stessi.
Vanno superate... ma come?
E' difficile parlarne con Chi si trova a combattere nel quotidiano tra ansia del futuro, precarietà del presente e memoria del passato... soprattutto quest'ultima riporta ad un confronto che dà ancora più dolore. Forse perché in sé ha una "credenza", la convinzione che c'è un "accordo" che non potrà mai essere smentito. Niente di più errato... tutto può cambiare, anzi già muta normalmente, anche se vorremmo tale cosa si svolgesse in completa tranquillità, pure a Nostra insaputa.
Ma in tal caso non ci sarebbe emozione... meglio così?
Chissà, è difficile esprimersi in tal senso... che vita sarebbe?
Le emozioni sgradevoli vanno superate traendone insegnamento, esaminando le credenze, valutando fino a che punto sono vere.
Ho paura... perché?
Credevo non sarebbe mai capitato a me...
Temo per la mia vita... adesso.
Passa qualche tempo e provo meno paura... perché?
Vedo e ascolto... piango e rido... parlo, urlo, amo!
Ci sono ancora, e... VIVO.

1 commento:

  1. Volevo fare copia-incolla di questo post mia cara Amica. Stavo pensando a cosa scrivere sul mio blog, ho poche idee, e poca voglia di pensare.

    Come fare a superare queste emozioni? le ferite del passato, la paura per il futuro, piangere, ridere, ma essere qui.... ora, continuare a scriverti, leggerti ed emozionarmi..... sempre Mary. Ti abbraccio.
    (ho fatto un "miscuglio", scusami). <3

    RispondiElimina