agosto

agosto
agosto

mercoledì 12 novembre 2014

IL TEMPO CHE OCCORRE


E' un po' quel che accade alla nuda terra... spoglia e a volte persino arida. Poi si frantumano le zolle, si rassoda il terreno e diventa più soffice... pronto per la semina. Si semina in autunno e i frutti arrivano con la bella stagione... quando non ci pensi più.
E forse per il G.A.M.A. il gruppo di auto-mutuo-aiuto oncologico di cui faccio parte in più vesti, la stagione dei frutti è arrivata. Sono ben 4 anni che opera, e in realtà pensiero e speranza di arrivare a questo, non hanno abbandonato mai nessuno di Noi.
Le difficoltà oggettive non sono mancate, ce n'è ancora qualcuna da superare, ma comunque è una realtà bella e concreta... un gruppo di supporto psicologico per favorire il benessere olistico dei pazienti e dei familiari anche attraverso attività culturali e di svago.
Per tutto il tempo ci sono stati momenti particolari, possiamo dire pure di crisi... quando si è trattato di affrontare "temi tosti", come l'evento della "recidiva", e ancor di più la morte e l'elaborazione del lutto.
Farsi capire si sa, non è davvero tanto semplice... a volte si pensa di essere lineari, chiari nel porgere perché convinti di ciò in cui si crede e della bontà degli intenti, e troppo spesso si dimentica che non siamo Tutti uguali. Ognuno fa parte di un contesto... ha un Suo vissuto ed un bagaglio di esperienze, magari nell'immediato pure con sofferenze fisiche e morali e può capire solo quello che vuole, non ciò che davvero è ma appare "trasfigurato" dalla Sua emotività e anche dalla mente in quel momento ostica e affatto recettiva.
Allora occorre fare alcuni passi indietro, con grande attenzione e premura affinché si resti comunque in equilibrio e non venga meno quello che si è costruito.
Con scarsa accortezza e forti delle proprie sicurezze, dopo un esordio discretamente felice si rischia un "tonfo", entrare nello "spazio intimo" senza essere invitati.
Involontariamente, molte volte stava per alzarsi una "barriera"...poi, un sospiro di sollievo... e l'equilibrio della "simmetria" è stato sempre ritrovato.
Oggi il G.A.M.A. Oncologico diventa Associazione Onlus, e dopo il lungo e faticoso tirocinio, si promuove come qualificata e largamente riconosciuta medicina complementare, in risposta a bisogni e vissuti. Essa si fonda sull'evidenza scientifica che l' "ESSERE INSIEME" e la "FORZA DELLA MENTE" sono ottimi alleati della medicina ufficiale nel percorso di cura.
Ché ognuno nel relazionarsi con l'Altro, possa aiutare se stesso e non solo a scorgere il "leone" nascosto sotto le mentite spoglie di pavido gattino.

Nessun commento:

Posta un commento