luglio

luglio
luglio

martedì 26 febbraio 2013

Quello che scriverò stasera sarà il post N. 1000... più di due anni e mezzo per raggiungere questo traguardo e tenendo conto che praticamente ho scritto ogni sera, è stato un bell'impegno, non gravoso ma importante.
Idealmente "mille pensieri", in realtà molti di più con il susseguirsi di altrettante emozioni. La "mia storia" in mezzo a tante altre, un unico filo conduttore, la speranza anche quando non sembra.
Il primo di questi 1000 iniziava con un'enfasi discreta che celava una provata timidezza... chissà se qualcuno sarebbe arrivato a leggere quei miei pensieri?!
"Sto per scrivere di qualcosa che all'improvviso ha cambiato il corso dei miei giorni..." cominciavo così e mai avrei pensato di poter continuare a... raccontarmi anche dopo, dopo che la bufera fosse passata.
"Stasera sono stanca, molto stanca. Mi sembra di partecipare all'Olimpiade della mia vita..." scrivevo questo il giorno che "salutai" la chemio per l'ultima volta, e mentre le dita si muovevano sulla tastiera lentamente, piangevo e un nodo alla gola mi tratteneva quasi il respiro. Era un pianto da "fine corsa", liberatorio ma anche di sofferenza e dubbio per quello che sarebbe stato dopo.
"Una fitta al cuore, una pressione alle tempie, gli occhi velati di lacrime: un dolore profondo. Dopo lo sbigottimento, la reazione: il desiderio di non lasciarti andare. Volevo scrivere di te, per trattenerti..."
E con queste parole iniziali celebravo l'anniversario della morte di mia madre, figura determinante di una vita intera, "unico modello che non vorrò mai deludere"... scrivevo anche questo, credendoci fermamente e col cuore che batteva a mille, come in questo momento tanta è l'emozione.
Me lo fa sempre quando penso alla "mamma".
Durante il "mio percorso" l'ho sentita accanto passo dopo passo, vicina sempre anche nei posti dove potevo esserci io sola... nei "tubi" delle risonanze magnetiche, della TAC... nella sala operatoria per ben due volte. Sempre...
 Per finire...perchè 1000 post sono davvero tanti...
 "E finalmente sono qui... Quella famosa telefonata o chiamata è giunta in extremis, quando non ci speravo più...", è il post che annuncia la "ricostruzione" tanto attesa, quasi due anni e i tanti timori sull'esito e non solo... anche la paura rinnovata di non farcela.
E potrei continuare all'infinito, ma mi fermo qui.
Oggi avrei voluto festeggiare quello che per me fu un evento, avere uno spazio tutto mio dove conservare ciò che ritenevo più prezioso, in altro modo... festeggiare nel vero senso del termine, ma stamane durante il turno in ospedale ho fatto un incontro... ho conosciuto una "nuova Amica"...
Raramente, in tutto questo tempo ho provato una simile emozione...


16 commenti:

  1. Bel Post!!

    BACI

    http://couturetrend.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE per il complimento... sono passata da Te.
      Un caro saluto.
      Mary

      Elimina
  2. Complimenti Mary, per la tua forza d'animo e per i 1000 post.

    Abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, cara Gianna... il più bel regalo che potevo ricevere, ritrovarti qui.
      Un carissimo abbraccio,
      Mary

      Elimina
  3. La tua assiduità ti onora cara Mary, 1000 post è un numero impressionante, non mi resta che dirti, bravissima con un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, caro Tomaso per la considerazione e per l'abbraccio.
      Sei persona davvero grande.
      Un carissimo saluto,
      Mary

      Elimina
  4. Stupendo post che mette un brivido lungo la schiena . Complimenti per il millesimo post ma sopratutto ammiro la tua "forza". Buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Amico mio... grazie per tutto, i complimenti e per la visita sempre assai gradita.
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  5. Scrivere ogni giorno come fai tu non è facile, ci sono momenti difficili, giornate tristi, anche solo un po' di pigrizia...
    Tu ci hai donato ogni giorno un "pezzetto" di TE, della TUA VITA.
    Grazie Mary... Un grosso abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale carissima, lo sai perchè ne abbiamo parlato tante volte, per me la "scrittura" è terapeutica, è "medicina" dall'efficacia sorprendente. Quando il cielo delle mie giornate è cupo per le nubi dei miei pensieri, è proprio allora che viene fuori il meglio di me perchè trovo il coraggio di mettermi umilmente a nudo, e di conseguenza null'altro resta nascosto... nemmeno a me stessa.
      Catarticamente torno ad essere come un foglio bianco da riempire di emozioni che spero siano sempre positive.
      GRAZIE, Amica mia... se io ho donato a Voi Tutti un pezzo della mia vita, ho ricevuto in cambio pazienza, affetto e comprensione. Devo anch'io ringraziare e tanto.
      Con un sorriso ed un abbraccio...
      Mary

      Elimina
  6. Mary carissima, passare da te è come bere acqua fresca in un deserto: tu non sai quanto sei importante per me.
    Quando accendo il pc la mattina sei la prima che cerco.
    Un briciolo del tuo immenso coraggio me lo sono preso io:))
    Un superabbraccio e un bacione:))!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Amica cara... mi fai commuovere! Però sono felice che TU possa trarre della serenità dai miei pensieri.
      Quando cominciai questa avventura del blog fui mossa proprio dall'intento che la condivisione potesse portare anche un minimo beneficio a qualcuno. Ci sono infatti degli elementi comuni in varie situazioni di sofferenza, perciò gli stati d'animo restano quelli, come pure le reazioni e i sentimenti.
      Non occorre necessariamente ammalarsi di tumore per... sentirsi morire.
      Personalmente ritengo che Tu sia più che coraggiosa e inoltre, nonostante la "rabbia" che si legge tra le Tue righe, conservi un'obiettività di pensiero e un equilibrio non comuni, credimi.
      Ti abbraccio forte e con tutto il Cuore... sei una persona unica anche se pensi il contrario.
      Mary

      Elimina
  7. Altri 1000 post ancora insieme, amica mia. Sei una forza per tanti di noi, sicuramente! Baciobacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Maria cara... certo insieme! Insieme con TUTTI VOI che ormai siete miei "compagni di viaggio"... i più cari!
      Un bacio...
      Mary

      Elimina
  8. Le tue parole scorrono fluide.....ed accarezzano il cuore!!!!
    Faro di speranza e gioia ,continua per sempre!!
    Un bacio grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anto... Tu sai che per TE ho un debole... da quando quella sera di marzo arrivasti ad asciugare le mie lacrime senza sapere. Fosti TU, allora ad accarezzarmi il Cuore... ricordi?
      Ognuno può essere faro per l'Altro... l'importante è non spegnersi mai.
      Un abbraccio grandissimo...
      Mary

      Elimina