settembre

settembre
settembre

lunedì 18 giugno 2012

Lo sono sempre stata... ma ora riesco a realizzarlo e a tradurlo in sintesi.
Sarà perchè penso che sia tempo di capire in pieno, completamente come sono... senza accusare  stanchezza se mi ci soffermo troppo.
A volte sono di una "profondità abissale". Poche parole per esprimere in modo efficace, almeno spero, l'essere riflessiva al massimo grado ed oltre.
"Profondità abissale"... mi piace questa espressione, ha fascino e sa d'infinito. M'è venuta estemporanea... mi succede nei periodi, appunto... di riflessione al massimo grado ed oltre. E in momenti come quelli come questo IO MI SENTO DOPPIA.
 La Mary che procede ed è sempre un passo avanti e l'Altra che resta ferma o addirittura torna per un tratto indietro. La prima è consapevole di non essere unica, si volta ma non riconosce la seconda perchè troppo lontana e a questo punto resta smarrita e si ferma anch'essa. L'Altra ad un certo punto la raggiunge, ma entrambe sono troppo stanche e il ricongiungersi lascia senza forze.
Ecco... spesso mi sento così e vorrei tanto sentirmi sempre UNA SOLA perchè questo vorrebbe dire andare per un'unica strada, la mia... senza se senza ma, senza alcun condizionamento.
Un'utopia? Può darsi... però intanto quando il "ricongiungimento" è avvenuto sia pur con fatica riprendo quella che credo la mia "via", chissà che possa percorrerla senza altri intoppi.
I "contatti" che la malattia m'ha lasciato come regali preziosi, le persone stupende tutte che m'ha permesso di conoscere, diventano "compagni di viaggio", "pellegrini" con me in un percorso che porta alla scoperta di se stessi e delle risposte a tante domande.
Ci può essere meraviglia più grande?
Oggi, nel pomeriggio... la Mia coetanea al telefono... "Sì, sto bene... insomma, così così. Ma il fatto è che m'hanno tolto l'andare lì. Mi sento male, strana... come non fossi io."
E' vero, è comprensibile... NOI c'aggrappiamo a qualsiasi cosa e la rendiamo NOSTRA sicurezza. Forse però e proprio per questo, uno scossone ogni tanto non guasta, ci fa sentire VIVI perchè possiamo cercarne altrove di valide... sentirci così sempre capaci "fattori di Noi stessi".
Dopo un po'... sempre nel pomeriggio... una delle Amiche infermiere sempre al telefono..."Ora sto meglio anch'io, mi sto abituando al nuovo reparto... ma è stata dura dopo tanti anni accettare di essere catapultata in un sol giorno come su un altro pianeta. E tu, Mary... chissà come ti sentirai!?"
IO, Amica cara... mi sono sentita più o meno come TE... ricacciata indietro come se qualcuno avesse voluto impedirmi d'andare oltre. Sbigottita mi sono chiesta anche il perchè.
Forse sarà stato per cercare altri motivi e modi per continuare a...
Chi legge a questo punto, se vorrà potrà tentare di colmare lo spazio lasciato in sospeso dai puntini.

10 commenti:

  1. Per continuare a credere che la vita sia un dono meraviglioso,per continuare a esorcizzare la paura e la solitudine con l'amicizia ....per essere assolutamente convinti che niente potrà mai farci credere che sia invano lottare contro le ingiustizie...per conoscere strada facendo persone che scrivono con i tuoi pensieri e che non mollano mai!!!
    Ps ...stesso sentimento per i tuoi commenti....arrivano sempre a consolare il cuore
    e a dare via via ora conforto ora spinta per continuare. a..
    Serena giornata !!Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tutte motivazioni e finalità meravigliose che danno tanta forza e fanno persino tollerare l'aria di sufficienza e la scarsa considerazione di "certi" medici che spesso e volentieri a stento si ricordano chi sei.
      Ma va bene ugualmente, perchè l'importante è che Noi ci ricordiamo Chi siamo e perchè siamo. Solo così la Vita ha un senso.
      Anto cara... scrivo questo commento di ritorno da una visita di controllo. A Te... trarre le conclusioni.
      Un abbraccio immenso.
      Mary

      Elimina
  2. Eccomi cara Mary anche oggi sono arrivato da te per augurarti una buona giornata e guardare il sole che ci dice che la vita è bella.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico caro, godiamoci il caldo sole di questa stagione...
      Sì, la Vita è bella d'estate come d'inverno... coi i bei colori della primavera e i toni bruciati dell'autunno.
      La Vita è bella perchè ci permette di partecipare a queste bellezze e di trarne ricchezza.
      Sorridiamo alla Vita... sempre.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  3. Questa è come la favola di Hansel e Gretel che per segnare la strada avevano posto delle briciole di pane e i passerotti li avevan mangiati lasciando nello smarrimento più totale i due bambini. Che fare?? dove andare? il bosco con i suoi alti fusti non fa penetrare nemmeno la luce eppure al di là c'è..esiste. Allora ci si industria, si fa lavorare il cervello, si segna il percorso in modo diverso, si inventa e si trovano strade inesplorate malgrado la paura di incorrere in belve feroci o in streghe pronte a cucinarti nel pentolone. Stare fermi non fa che aumentarne i rischi dopo il riposo dovuto alla stanchezza o a momentanee intemperie uscire allo scoperto e tentare tutto il possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Costy cara... niente può o deve fermare.
      Stare fermi ad aspettare non si sa che cosa visto che quasi tutto dipende da Noi, appunto non serve, è inutile e dannoso.
      Andare avanti tentando il tutto per tutto non equivale a rischiare bensì a rispettare se stessi. Se lo facciamo Noi per primi gli Altri dovranno seguirci... necessariamente... volente o nolente.
      Sempre con tanto affetto un abbraccio grande.
      Mary

      Elimina
  4. Continuare a vivere e guardare oltre. Purtroppo la vita è piena di ostacoli, ma la tua forza interiore ti aiuterà a ritrovare la felicità.
    Ti auguro un buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Cavaliere!
      Si guarda oltre e si va anche oltre, senza paura qualsiasi cosa succeda.
      Un caro saluto con tanta stima,
      Mary

      Elimina
  5. Spero col cuore che sia tutto a posto ...e..riguardo a certi medici.......vabbe' lasciamo perdere Non ci pensare l'importante sei tu ,so che certi atteggiamenti feriscono....ma noi guarda un po'... vogliamo essere positivi e felici ad ogni costo.
    Un abbraccio..Grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e continueremo a... esserlo, SEMPRE e INCONDIZIONATAMENTE.
      Commossa... un bacio e un GRAZIE.
      Mary

      Elimina