maggio

maggio
maggio

mercoledì 21 febbraio 2018

TU... DONO DI TE STESSO


Che poi altro non è che la vita che ti è stata data come la vivi, o meglio... la spendi.
Torna immediatamente alla mente la parabola dei talenti, una "dote" da investire con saggezza, perché non resti ferma lì, al sicuro ma senza che porti frutto.
Mamma mia... che turbinio di pensieri, e pure nel pieno di emozioni contrastanti.
Stamattina due frasi in regalo, mi sono arrivate come i fiocchi che distribuisco, così... per un caso e con un sorriso da due persone differenti.
"La Vita è un dono, non un diritto" - "Tu sei una di quelle persone che la vita ti dona, quando decide di farti un regalo".
Meravigliose entrambe, mi sono entrate dentro, ed ho capito che non è stato un caso. E' come fosse la mia storia in sintesi, con i dubbi e le risposte non sempre chiare ma comunque accettate per continuare, i deboli tentativi di ribellione, e poi la presa di coscienza e la consapevolezza di un "grande privilegio", che non puoi tenere per Te, è una "somma" di esperienze da rimettere in circolo, perché sia un bene per Altri.
Non poteva essere per caso, e infatti non è stato un caso.
Faccio quello che posso, e normalmente non mi sembra neanche tanto, a volte sono presa persino dallo scrupolo di passare per indifferente, quando so ma per discrezione, delicatezza, mi tengo a distanza, vigile coi pensieri, guardando da lontano. Questa è la mia condotta di sempre, un po' per carattere e molto per esperienza. Quando si soffre, non è per Tutti così ma succede spesso, per dignità e pure per non perdere forza, si preferisce restare nei pensieri di qualcuno piuttosto che alla Sua vista. E' una forma particolare di riservatezza ma anche speranza.
Di tutto questo sono convinta in pieno, eppure al termine di questa giornata cominciata con una "carezza", sono entrata in crisi con la mia coscienza. Una "tirata d'orecchie", forse giusta... non lo so, che mi ha fatto pensare. Io, "dono" di me stessa, presuntuosamente tenuto al buio, in un cassetto.

Nessun commento:

Posta un commento