giugno

giugno
giugno

mercoledì 7 giugno 2017

TRE GIORNI COSÌ...


Così diversi dal solito... densi di affetto e non si discute... pazientemente vissuti perché comunque un po' di fatica ci sta per Noi, che solo da poco abbiamo adottato la condotta di uccelli di bosco, cittadini del mondo... si fa per dire... nomadi per diletto. E siamo qui, a Bologna dopo le continue insistenze e i ripetuti rimproveri di Nostra figlia, per condividere qualche momento delle Sue giornate, farle sentire vicinanza e amore, che Lei sa e finge di non ammettere. Ah... benedetto amor filiale!
Così da stamattina sempre in movimento, prima... viaggio in treno col solito schizzato di turno incontrato per caso che non manca mai, poi... di corsa dietro una figlia abituata ormai a ritmi frenetici, infine e meno male... a cena in un caratteristico locale dal modesto appellativo di osteria, che si rivaluta con l'appartenenza all'Orsa. Orsa maggiore accanto ad una minore ed una mensola che regge candele di ogni tipo. Ottimo cibo, e prodotti tipici a "Km zero", genuini e di elevata qualità.
Quando si tratta di mangiare io non bado a spese... parole di Nostra figlia, se poi è papà a pagare, allora...
E intanto ci ha già anticipato che domani ancora meglio sarà. Staremo a vedere.
Domattina però avremo la mattinata libera. Liberi di andare come e dove ci va, coi Nostri tempi lenti, e poi comunque ansiosi di ritrovarci con Lei comunque, a metà giornata, sempre a metà strada perché per amore solo così si fa.
(continua...)

Nessun commento:

Posta un commento