giugno

giugno
giugno

martedì 13 giugno 2017

CE LA FACCIO...? POTREI FARCELA...!? CE LA FARO'!



Ultimo incontro dell'anno per il GAMA e grande serata. Autostima e Cura di sé come tema centrale, forti testimonianze di coraggio e determinazione su percorsi di grande difficoltà.
Dell'argomento ha riferito con la solita maestria e chiarezza la ormai Nostra life coach per acquisito diritto, Tiziana. Hanno portato la loro personale storia alcuni parenti e amici di vecchie conoscenze del gruppo, ospiti per la prima volta in un Nostro incontro ma disinvolti e spigliati nonostante le patologie e qualche remora giustificata.
Da Loro comincerò per questa ultima sintesi dell'anno, perché si tratta di emozioni e per questo vanno trattate "a caldo", ché non perdano in differita bellezza ed efficacia.
Già... di Michele, l'incredibile Michele, definito da Lui stesso... il Guerriero. Durante la relazione di Tiziana è intervenuto più volte, anche se con notevole difficoltà di linguaggio perché è affetto da SLA. Interventi appropriati e sentiti, da far venire la pelle d'oca. Sua sorella, Carmela tante volte ci aveva parlato di Lui, di come la Sua malattia inconsapevolmente era stata causa(?) ed aiuto quando le si era presentato il tumore al seno. Oggi ha voluto che lo conoscessimo di persona, ed è stata un'autentica sorpresa.
Ma anche Massimino, cugino di un'altra Nostra Amica, Pina si è rivelato una splendida persona. Affetto da sclerosi multipla, ha parlato di sé con molta serenità e lucido distacco dalle numerose problematiche che lo affliggono. Vi faccio tanti auguri... ha concluso, e Noi abbiamo replicato con un... Facciamo a Te e a Noi tutti tanti auguri.
Perché siamo nella stessa barca, e non c'è patologia che fa differenza perché non esiste "scala" della sofferenza. Navighiamo lo stesso mare, come ha poi proseguito Nicola, già incontrato in reparto dove si sottopone ad immunoterapia. Lui è anche un dializzato, ma ha forza e coraggio da vendere, focalizzato sul momento che vive non si guarda indietro né va troppo avanti coi pensieri, fa i Suoi bei progetti fiducioso di potercela fare, incoraggiato anche da recenti successi. In principio diffidente sulla possibilità di far parte di un gruppo di questo tipo, ora vuole essere dei Nostri perché ha letto nei Nostri sguardi la voglia che è anche capacità di non arrendersi mai.
Ultimo intervento quello di Sergio, anche Lui "allenatore di vita" ovvero life coach...
Voi non siete malati... ha affermato... ma Persone. Persone che vivono o hanno vissuto una parentesi aperta e chiusa con un punto al centro.
E' vero. Quante volte l'ho pensato anch'io. Una parentesi aperta ma non da Noi, chiusa volutamente da Noi con l'atteggiamento "giusto". Incuranti delle più o meno numerose, diverse e alternate altre all'interno. Noi siamo il "punto", e questo resta fermo.
(continua...)

Nessun commento:

Posta un commento