novembre

novembre
novembre

domenica 25 giugno 2017

OVUNQUE SIA INSIEME... E' MEGLIO




L'evento che ha concluso l'anno sociale dell'associazione, il Terzo Gama Itinerante, è andato. Non c'è stata una grande adesione di partecipanti, qualche coincidenza sfortunata e il gran caldo c'hanno messo lo zampino, ma comunque è andata. Pochi ma buoni? Magari non proprio nel senso ovvio dell'espressione, bensì che quei "pochi" sono stati "buoni" ad interagire tra loro, e tra Fede e cultura e buonumore sono stati Tutti protagonisti di un altro momento importante del GAMA.
Dicevamo del gran caldo, già... si è sentito anche al Convento di San Matteo, a pochi chilometri da San Marco in Lamis, non proprio in piano, ma i 32° all'esterno hanno fatto apprezzare maggiormente il fresco dei locali interni.
Ci ha accolto Padre Mario Villani, responsabile della biblioteca annessa al convento, esposizione di oltre 15.000 volumi dei quali alcuni antichissimi. Padre Mario avrebbe fatto da guida al gruppo dopo la celebrazione della Santa Messa in una cappella al piano superiore dove sono le camere-cellette, che un tempo ospitavano per un certo periodo gli studenti di teologia, oggi invece "ricovero" dei pellegrini, sempre più numerosi soprattutto dal tempo della santificazione di Padre Pio. E' infatti questo convento posizionato strategicamente, quasi percorso obbligato, congiunzione per altri luoghi sacri... Stignano, San Giovanni Rotondo, Santuario dell'Incoronata.
Le letture per la celebrazione sono state scelte tra quelle dei giorni di festa, perché tale è considerato il giorno dedicato a San Giovanni Battista, per cui il convento originariamente prese il nome di San Giovanni in Lamis, quando fu fondato attorno al sec.IX dai Benedettini. In seguito, nel 1311 sostituiti dai Cistercensi.
Così in un'atmosfera di grande serenità e raccoglimento, con la Santa Messa è iniziata la giornata conclusiva di attività della Nostra associazione, prima ancora gruppo di persone apparentemente con mille e un problema, particolari si, ma non per questo anzi per il suo esatto contrario. Sentirsi libere, positive e sempre desiderose di arricchirsi di cultura e nello spirito, senza disdegnare la gioia di vivere un'esperienza insieme.
(continua...)

Nessun commento:

Posta un commento