luglio

luglio
luglio

domenica 25 giugno 2017

SPUNTI DI RIFLESSIONE DI UNA DOMENICA D'ESTATE


Aggiungerei pure torrida, sfiancante in attesa di una settimana che si preannuncia niente male.
Quando a notte fonda mi arriva un sms che annuncia un credito prosciugato anche se usufruisco di una "conveniente" promozione, e non capisco il perché considerata la suddetta offerta, reale e concreta monitorata costantemente.
Va be', comunque termino di scrivere. mi dico... domani è un altro giorno, e vado a dormire.
Stamane di buonora effettuo la ricarica non certo minima, giusto per stare sicura, chiamo il numero del servizio per verificare e già trovo che il credito non è più quello. Riprovo... ed è ancora peggio. Così per altre quattro volte.
Oddio... che cosa mai sarà successo?!? Un virus, dei lestofanti... o sarà mia la responsabilità? Lo ammetto, a volte mi comporto da imbranata... ma come faccio ora? Guardo il telefono come fosse posseduto dal demonio, poi lo spengo.
Un giorno senza telefono. Sconnessa, scollegata, isolata dal "mondo", quel mondo che mi fa compagnia ogni giorno.
Ma me ne faccio una ragione, anche perché oggi Tutti a pranzo fuori, si festeggia mio padre che compie 86 anni, e le "persone" restano sempre più importanti, e dove non arriva l' "etere" di certo arriverà il Cuore. Stasera, domani ogni cosa si aggiusterà, perché c'è sempre un rimedio, e se non c'è si trova una strategia...
Strategia. Quale strategia per contrastare il caldo e l'afa in un ristorante con aria condizionata nominale ma non efficiente? Un sistema antico quanto il mondo, che funziona sempre e va ad energia autonoma... il ventaglio. Ed è stato da ogni parte un'armonia di colori, farfalle e fiori che fluttuavano nell'aria. Tutto sommato una bella festa, e alla sauna non abbiamo più pensato...
Non abbiamo più pensato almeno fino al ritorno a casa, poi ancora caldo... doccia e sempre più caldo. Lavarsi i denti...? Altra bella impresa. Il tubo del dentifricio trasformato in rubinetto... dentifricio praticamente liquido da usare a gocce. Per non rischiare di restarne senza.
Il pensiero torna al punto di partenza. Non sarà stato così pure per il credito del telefono?
Bisogna prendere atto di ogni condizione, essere consapevole e poi fare la scelta migliore. Per non esagerare nell'uso che poi diventa inutile, superfluo o improprio, e trovarsi alla fine con esito a sorpresa.
Potrà essere restare senza telefono e per giunta senza dentifricio, comunque niente di grave per una calda domenica d'estate giunta ormai a tarda sera. Tanto domani è già lunedì.

1 commento:

  1. Stanno facendo questi scherzetti, gli operatori telefonici.... Ogni tanto bisogna cambiare, e usufruire delle "agevolazioni" per i nuovi clienti.
    Tantissimi auguri al tuo papà.

    RispondiElimina