luglio

luglio
luglio

domenica 6 settembre 2015

LE ROSELLINE


Stamattina ho spolverato il mobile antico dove sono ormai da 12 anni...
Emoticon heart 
Insomma gliel'ho detto, dotto' parliamoci chiaro... ce la faccio a festeggiare le nozze d'oro?... ché io ci tengo assai.
Mia madre non aveva aspettato di tornare a casa e telefonarmi, aveva voluto passare da me per riferirmi questa cosa. Era stata dal medico per la lettura degli esami, stavolta un vero disastro. Si sapeva dei suoi reni malandati a causa del diabete, però quello che si presagiva a questo punto, dopo tanti sacrifici, purtroppo era la dialisi. Uremia terminale.
L'aveva presa col suo solito spirito, intanto avrebbe continuato con l'alimentazione aproteica finché poteva, finché avesse funzionato.
Mamma... che cosa ti ha risposto il dottore?
E che doveva rispondere? Perché i medici sono dei "padreterno"...? ha fatto un mezzo sorriso. Comunque ora ci sto, e devo tirare avanti almeno altri due anni e mezzo...
Tanto era il tempo che mancava per le Sue nozze d'oro. Ci teneva da matti a festeggiare quella data, avrebbe vissuto quel matrimonio che non aveva avuto 50 anni prima. Quando, giovanissima, era andata sposa all'alba, ché nessuno potesse vederla... aspettava già me, e all'epoca era considerata una vergogna essere incinta prima delle nozze.
Le era quindi rimasto il desiderio di un "vero matrimonio", dall'organizzazione a tutto il resto.
Ma qualche mese dopo la situazione precipitò, e per Lei iniziò il duro calvario della dialisi, anche questo affrontato con pazienza, forza e sorriso mai spento. E poi stringeva i denti... doveva arrivare ai tanto sognati 50 anni.
Così quando fu il tempo, pur acciaccata e preoccupata e sofferente, organizzò tutto... celebrazione col Suo sacerdote amico e confessore, festa e... bomboniere.
Cercò a lungo, tra tanti oggettini utili o meno, poi finalmente si fermò estasiata davanti ad un piccolo cestino di porcellana di Capodimonte con delle roselline rosa. Le contò... erano 13. Decise... quella sarebbe stata la bomboniera per le Sue Nozze d'oro.
Un segno del Cielo... 13 roselline come i fiori che aveva messo insieme nella Sua vita. Quattro figli e nove nipoti, la ricchezza di cui andava fiera.
Lei... che ripose sempre ogni gioiosa aspettativa nella famiglia. La mia grande Mamma.

2 commenti:

  1. Grandi tutte le MAMME che da lassù ci guardano e ci proteggono.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... proprio così.
      Un bacio, Ale.

      Mary

      Elimina