dicembre

dicembre
dicembre

giovedì 12 febbraio 2015

E SE LO CHIAMASSI... GESU'?

Emoticon heart 
Ricordate quante volte l'ho ripetuto e non mi stanco mai di ripeterlo?
In un percorso così difficile, con tante variabili ed incognite, quando non tutte le domande ricevono risposte... Fida, Confida e Affidati.
Va bene anche l'Uomo, pure te stesso, se nella forza e capacità coi limiti possibili confidi. Ma dovresti essere in grado di resistere all'eventuale delusione, concreta perché dolorosamente vissuta sulla propria pelle.
Chissà...
Un'Amica alla seconda recidiva, fortemente provata se pure con qualche sprazzo di serenità, mi chiamava spesso non per lamentarsi ma alleggerirsi di ogni emozione anche positiva, in tal caso la condivideva con gioia, e insieme la ponevamo come "pietra d'angolo" per una positività che fosse nel tempo sempre più stabile.
Di me si fidava, con me si confidava... ma con me non era giorno e notte. E questo le mancava.
Una volta le suggerii di scrivere ciò che avrebbe voluto dirmi... una sorta di lettera, uno sfogo dell'animo o un gioire del Cuore. Accolse la proposta con entusiasmo, perché poi Lei è così... umile e docile, sotto certi aspetti quasi infantile, e così cominciò. Però le pareva strano rivolgersi a me scrivendo, e allora mi chiese... e se invece che a te, scrivessi a Gesù?
Senza quasi rendersene conto si stava affidando... abbandonandosi completamente alla Fede.
Ieri l'ho incontrata e mi ha dato un foglio... un suo scritto.
"Caro Gesù,
Ti ringrazio per questo giorno e per tutte le cose che sono riuscita a fare nonostante la mia debolezza.
Se mi fermo e faccio silenzio intorno a me, sento la vita che va avanti, che fa chiasso.
Sento il mormorio delle persone, le loro risate, sento il clacson delle macchine, il fruttivendolo, i bambini che giocano a pallone.
Io assorbo tutto questo che mi circonda e mi dà energia per andare avanti, è come una trasfusione di sangue per restare in vita e poterla amare.
Oh Dio, solo Tu puoi trasformare tutto... puoi trasformare la sofferenza in salute, puoi trasformare le lacrime in gioia. Solo Tu, se vuoi, puoi ogni cosa!
Ti ringrazio perché mi hai dato e mi dai la forza e la serenità nel percorso anche se spesso inciampo...
Che dire, Gesù?
Stammi sempre vicino, fammi luce nei momenti bui, trasforma le mie paure in speranza...
Gesù, toccami e sarò guarita!!"
L.S.

2 commenti:

  1. Gesù ti ringrazio di essere sempre con noi perchè noi poveri essere mortali abbiamo bisogno della tua presenza sempre...
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessione con la sapienza del Cuore... grazie Annamaria.
      Un abbraccio...

      Mary

      Elimina