maggio

maggio
maggio

lunedì 18 dicembre 2017

LA GIOIA CHIAMA PER NOME


Freddo oggi, tanto freddo ma Noi, coraggiosi della domenica, lo abbiamo sfidato recandoci a Volturino, uno dei paesi più alti del Subappennino Dauno. Era stato un mio espresso desiderio andare per questa Terza Domenica d'Avvento, ad ascoltare la Santa Messa nella Chiesa Madre, ne conosco il parroco e il Suo carisma.
Da 4 a -1, la temperatura prevista dal meteo, ma appena arrivati per il vento gelido pareva la Siberia, e in salita poi, arrancavamo al pari di scalatori alla conquista della vetta. Però era stimolante la sferzata fredda sul volto, e di conforto l'odore di legna bruciata.
Una sosta al bar di fronte alla chiesa per qualcosa di caldo, e poi in perfetto orario per l'inizio della celebrazione per la Domenica della Gioia.
Già... della Gioia, che stavolta ho sentito non solo espressa a parola, ma nella globalità, dall'ambiente all'atmosfera, dal vociare allegro alla serenità che mi è rimasta.
Era lo spazio dedicato "al fanciullo", e i bambini del catechismo occupavano le prime file di banchi, io ignara, mi sono seduta alla punta estrema di uno di questi, ma nessuno mi ha invitata ad occupare altro posto. Sono così tornata indietro coi ricordi, quando da catechista ero tra i bambini affidati a me, proprio accanto per far sì che stessero tranquilli, ed oggi come allora stesso baccano sottovoce, fatto di risolini e battute, dinieghi a prender parte alle letture, rimbrotti e scuse. Il tempo passa, ed è vero... poco o niente cambia. Nell'attesa odore di fritture e dolci, perché i bambini si muovono di continuo e i cappotti dal "casalingo profumo" con loro, a ricordare che tra una settimana solo sarà la Vigilia di Natale.
Da che cosa ve ne accorgete?... ha chiesto il simpaticissimo don Gaetano.
Tre candele rosse sono già accese, e l'unica ancora spenta è bianca... ha risposto una bambina bionda.
E perché questa domenica è detta della Gioia?
L'Attesa sta per concludersi e c'è gioia per la nascita del Bambino, "Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo".
E ancora... del Battista e del fiume Giordano, di Battesimo e testimonianza... una lezione di catechismo in leggerezza per i piccoli, una catechesi semplice e chiara anche per gli adulti. Nessuno ha sbadigliato, tanto meno sonnecchiato. I bambini sono stati chiamati a partecipare ognuno per nome di battesimo, i "grandi" convocati sottovoce a testimoniare la gioia. E Tutti... mano destra in alto e mano sinistra sul petto... nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento