settembre

settembre
settembre

venerdì 5 maggio 2017

IL "NUOVO" NELL' "ESSENZIALE"


Arriva da sé, quando è il momento, e forse non si aspetta. Il "Cambiamento". Non sempre per espressa propria volontà, magari per via traversa.
La maestria è nel cogliere al volo il suggerimento, un messaggio sussurrato. Come è successo a Noi del gruppo FB, "CONTINUARE A... parlarne con speranza", da cinque anni in rete sempre con la stessa copertina che altro non è che la foto del mio profilo.
Ormai ho perso il conto delle volte che avrei voluto cambiarla, ma non trovavo quella giusta che potesse esprimere lo spirito del gruppo. Condivisione, Solidarietà, Ottimismo. Per quest'ultimo il "Sorrido alla Vita, sempre..." ci stava, ma per il resto?
Per giunta "vedermi" di continuo già da un pezzo era di troppo. Avrei voluto farmi da parte in tutto, anche per la "copertina". Ovviamente... non assente ma presente per quel che serve quando serve.
Ho invitato e incitato, non è mancato l'appello più volte ripetuto... il Gruppo non è di una sola persona, bensì di tutte quelle che ne fanno parte. Ognuno col proprio carisma può fare e dare tanto per il benessere di Tutti.
Risposte... si e no. Picchi di entusiasmo quasi mai all'apice. Momenti positivi ma di breve durata.
Confesso che avrei aspirato a qualcosa di più. Che motivati senza scadenza fossero in molti per una garbata e convinta collaborazione.
Non ho la stoffa da "primadonna", mi applico e mi impegno, di certo non ho la pretesa di non fare errori o crollare mai. Succede e mi fa piacere che me lo si dica. Ma non basta. Bisogna anche "fare", perché dove io non sia, siano Altri. Sennò la "copertina" resta sempre quella, destinata ad ingiallirsi per un volto senza rughe, bello e sorridente, ma a lungo andare poco credibile.
E finalmente, ieri a tarda sera... un post in condivisione con la "nuova foto di copertina". Favolosa, fantastica che esprime in pieno lo spirito del gruppo. Tante mani che si tengono insieme e in cerchio. Sostenersi l'un l'altro nella forma migliore, a catena circolare che è pure "protezione".
Che dire? Ho toccato il cielo con un dito, e ho ringraziato di vero Cuore l'autore della foto, il Nostro caro Amico e membro del gruppo, Antonio Capotosto. Un maestro in materia, un vulcano di entusiasmo ed ironia. Grazie ancora per questo dono.
Tra qualche minuto "CONTINUARE A... parlarne con speranza" uscirà con la sua copertina nuova di zecca. E sono certa... piacerà!

Nessun commento:

Posta un commento