settembre

settembre
settembre

martedì 7 aprile 2015

IL METODO DELLA FEDE... L'ACCOGLIENZA


Emoticon heart 
Comincio ma non so nemmeno se riuscirò ad arrivare sino alla fine di questo mio "pensiero", tanto è articolato... non confuso ma assai complesso.
Probabilmente il "lettore critico", potrà trovarlo quasi "rivoluzionario", alibi ben congegnato per una "fede fai da te", come la definirebbe un "addetto ai lavori", ligio rispetto ai canoni ma dall'incoerenza dolorosa, pari a un cazzotto in mezzo agli occhi.
E' chiaro che di Fede si parla... il carisma, dono per eccellenza che non va considerato comunque privilegio ma conquista, in quanto coltivato perché non diventi sterile e poi per forza di cose, dimenticato.
E' offerto a Tutti, ma non Tutti lo colgono, per lo meno non subito... richiede un percorso, a volte ad ostacoli e spesso conviene quasi "bendarsi" e darsi al semplice "ascolto"... e forse solo alla fine Luce sarà.
Ma non si può andare a tentoni sul "percorso della Fede", un certo metodo ci vuole... io amo definirlo, Accoglienza.
Pensiamoci bene.
Si comincia con "accogliere" la Parola... se ne percepisce il senso in ogni minimo particolare, si "accoglie" l'invito implicito a infonderla senza imporla. Se ne potrà parlare, perché "narrare" di Dio incanta, affascina e "insegna", ma soprattutto servirà l' esempio da "donare", l' "accoglienza" del fratello a prescindere, anche se il suo pensiero non è concorde al Nostro.
Dio è Padre di Tutti... di Chi crede in Lui, dell'ateo, dell'agnostico, di Chi lo chiama in altro modo... anche del "bestemmiatore", perché gli concede il beneficio del dubbio e sempre una "seconda possibilità".
ACCOGLIE SEMPRE, e non manda indietro NESSUNO. Dona una vita intera per muovere i giusti passi su quel grande e benefico percorso, e molto più spesso di quello che si pensa, in un'ora soltanto si compie ciò che non è successo per anni.
Ricordo Salvatore, l'Amico dai profondi occhi azzurri... ateo, come si definiva, fino all'ultimo dei suoi giorni. Noi gli restammo accanto sempre, proprio come sicuramente fece Dio pure su questa terra...
Quando tutto è perso, infatti non importa che sia l'uomo vicino a Lui... di certo LUI sarà vicino all'uomo. Non l'abbandonerà mai.

2 commenti:

  1. Non lo trovo affatto un tentativo di Fede fai da te, anzi
    Buona giornata

    RispondiElimina