novembre

novembre
novembre

lunedì 18 novembre 2013

Sarà un caso...

Sarà un caso che ogni tanto il mio pensiero va a Te?
... quando il momento è particolare e l'ansia si affaccia sia pure temperata dal trascorrere sereno del tempo.
Ogni tanto, non vuol dire che per il resto io non Ti pensi,  ma è in quello specifico che Ti sento accanto, "Ti vivo" come non mai, da quando non ci sei più.
Come tre anni fa, durante l'angoscia del dubbio... quando ogni conversazione o anche parola udita per strada sembravano dirette a me, che ascoltavo nonostante la testa sotto la sabbia. Per come sono andate poi le cose, mi sono convinta che facessi Tu da eco perché... non avessi scampo e mi salvassi. E in seguito ancora... sempre con me, in ospedale o a casa mia, quando il buio scendeva e mi prendeva la paura di restare da sola a combattere con l'unica compagnia dell'illusione.
Così stamattina pure eri al mio fianco, per l'ennesimo esame... e quando per un attimo ho pensato, chissà stavolta se sarà come le altre volte, mi è parso di sentire quello che mi dicevi sempre quando mi vedevi preoccupata... "... non c' penzann...", nel dialetto che amavi e che faceva "più mamma" perchè gli anni ormai accorciavano sempre più la distanza tra Noi due.
Che dici allora... andrà bene? Vedi che non finisce qui... di appuntamenti, se Dio vorrà, ce ne saranno ancora tanti, ed io continuerò a... sperare e chiedere a Te una risposta.
Cercherò di ricordare la Tua voce, immaginerò che Tu mi risponda, ma non l'abbraccio... in cui mi sento avvolta quando il mio pensiero va a Te... sempre e non ogni tanto.

4 commenti:

  1. Cara Mary, questa lettera indirizzata al cielo è bellissima, complimenti amica mia.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, caro Tomaso...
      Un abbraccio affettuoso...

      Mary

      Elimina
  2. Un gran bel ricordo! Un abbraccio Azzurra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo, Azzurra... grazie.
      Un abbraccio...
      Mary

      Elimina