ottobre

ottobre
ottobre

martedì 23 agosto 2016

TRE GIORNI DI INTERVALLO


Sono decisamente troppi. Diventano colmi di solitudine.
Perché puoi essere tra tanta gente, pure molto indaffarata, sentirai sempre che manca qualcosa.
So di poter sembrare esagerata, anche al limite della paranoia, ma è la pura verità.
Sabato, Domenica... Lunedì, sono trascorsi quei tre giorni, e già sul far della sera ho preso a sentirmi come fosse già domani. Anche perché sono arrivati più messaggi insieme da parte di qualcuno che sarà lì... domani. C'è attesa quindi, ed è reciproca. Succede quando ti metti in gioco completamente, e non c'è più differenza tra le "due sponde", forse solo una minima per la diversa prospettiva, e manco tanto visto che la mia passò per quella stessa.
E non è argomento chiuso, l' "accidente" è trascorso ma non del tutto passato.
Siamo stati fortunati, ancora diciamo.
Già... ora si parla al plurale, invece all'epoca dell'angoscia, del dolore, del senso di miseria che fa sentire nudi, la sfortuna fu di uno solo o sola... fate Voi, perché è questa situazione come una "veste" unisex e a taglia unica. La si può trovare "indossata" dove meno ci si aspetta.
Anche se ogni tanto una voce fuori dal coro si leva e la senti dire che quella veste si era fatta "coperta" perché Tutti si riparassero dall'angoscia, dal dolore e dalla miseria.
Insieme.
Insieme... una parola che pronunciata già dimezza il peso, colma il vuoto, riempie di voci una stanza. Fa persino andare veloce il tempo, così che una flebo dura meno e il percorso intero diventa breve.
Perché si sa la Mente funziona davvero quando vuole, e quel che pensa poi sarà.
Da soli non si va da nessuna parte, non ci riesce neppure chi si vanta di non aver bisogno di nessuno e che nei momenti brutti se l'è cavata da solo.
Si fa per dire.
Perché c'era chi faceva mille pensieri in un minuto e li cancellava tutti in un secondo, per non turbare la serenità, non trasmettere ansia e poter continuare a... vivere il presente. Poi tutto passava in un modo o nell'altro, e si restava "insieme" a godere della quiete dopo la tempesta.
Mai soli nella sofferenza... insieme nella gioia. E se al contrario fosse,
Insieme nella sofferenza... mai soli nella gioia, il senso sarebbe lo stesso?
Per me, non proprio... la seconda è forte di "speranza sorridente" sempre.
Di questo sono assai convinta, per questo non si potrà mai spegnere lo strano entusiasmo, smorzare un sogno, porre limiti alla particolare gioia di un traguardo.
Perché sono venuta su dal fondo, dopo averlo toccato. E ora solo una parziale ombra, come logica conseguenza, copre la quieta parte di azzurro.

1 commento:

  1. _________▄██✿███▄
    _______ ▄██▀██████▄
    ______██▀__███▒████
    _____██____███░░ٮ░▀
    ______██____██░░░░░
    _______██____ ██░░--- _ (❀✿❀)
    ________ █_____ █▒ ___ (✿ ☼ ✿)
    _________█ ___▓▓░▓___ (❀▐ ❀)
    ____█❀ _█_ ▓▓▓▒░▒▓__█_▐__▄
    _____▀█▀_ ▓▓_▓▓▒░▒▓ ▀█▐_█
    _________▓▓_▓▓▓▓▓▓____ ▐▀
    _________▓▓_▓▓▓▓▓______▐
    _______ ▓▓__▓▓▓▓_▓▓____▐░
    ______ ▓▓__▓▓▓▓▓___▓___▒▒
    _____ ▓▓_▓███❋██▓__▓▓▓
    ___▒▒___▓██▒███▒▓
    ___░___▓██▒███▒██▓
    ______▓██▒███▒███▒▓
    _____▓██▒███▒███▒██▓
    _____▓█▒███▒███▒███▒▓
    ▓___▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
    ▓________▒░░░▒░░░▒
    ▓________▒░░░▒░░░▒
    ▓________▒░░▒_▒░░░▒
    ▓________▒░░▒__▒░░░▒
    ▓________▒░░▒__ ▒░░░▒
    ▓________▒░░▒__▒░░░▒
    ▓________▒░░▒▒░░░▒
    ▓▄▄▄▄▄▄▒░░▒░░▒
    ▓██████▒░░▒▒
    ▓_█___███
    ▓███____ ███
    ▓█_______███
    ▓________██❥█
    ▓________██▀██▄......★MaRiBeL★

    RispondiElimina