novembre

novembre
novembre

giovedì 5 marzo 2015

PER UNA PRIMAVERA NUOVA E SENZA FINE

Emoticon heart
Il mio bonsai aveva perso molte foglie e quelle rimaste seccavano troppo in fretta. Mi dispiaceva vederlo così... il dono della mia "piccina" per il sessantesimo compleanno della sua mamma.
Però ho continuato a... curarlo, sfrondarlo quando era il momento, innaffiarlo e concimarlo. Ero sicura, certa che il ritorno ci sarebbe stato.
Non si muore così facilmente se c'è tanto amore intorno... 
Ora lo guardo, posto lì in un angolo della veranda... e tante foglioline verdi fanno capolino tra quelli che, un giorno rami, sembrano rovi.
E' vero... bisogna andare oltre le apparenze, non smettere mai di crederci, e prima o poi la rinascita arriva. Non per tutto i tempi sono gli stessi, e a volte occorre sfidare l'incredibile, azzardare l'ipotesi più assurda.
Fino a qualche settimana fa il mio bonsai sembrava uno "scheletro" senza speranza, ma c'ho puntato lo stesso su di lui...
Sarebbe stata una nuova primavera... e ora ciò che vedo mi dà ragione.
Come per me... di questa mia vita.
Giorno dopo giorno va avanti questa mia vita... la "rinascita", eh già!
In teoria adesso avrei poco meno di cinque anni, e tra gioie ed entusiasmi, sorrisi e qualche lacrima... com'è che a volte me ne sento più di quanti ne ho in realtà?
Non si sarà magari per me, al contrario dell'alberello, inceppato l'infallibile "ingranaggio" di questa nuova esistenza?
Ci penso... e immediatamente mi balena la risposta.
E' una sfida dura, appunto... quasi un "gioco d'azzardo".
E' come se dopo aver vinto alla grande la massima posta... osassi rilanciarla non una ma più volte.
Con l'adrenalina a mille... arrivo alle stelle, so di avere le "carte" giuste, ma il bluff è sempre in agguato perché il mio non è un "solitario", bensì una lunga e continua "partita a due". Anche... quando "presto la mano" e incito al "gioco", sperando in cuor mio che non si faccia troppo duro e poi... deluda.
E c'è purtroppo pure il tempo in cui vedi perdere e senti di aver perso in parte anche TU... e il dispiacere si fa dolore... dolore vero, e senti dentro di voler nascondere di aver vinto la partita, perché quella "fortuna" pure vorresti condividere con Chi ha meno carte in mano, poche possibilità.
Ma anche se tali carte saranno rimescolate, non basterà... per continuare.
E ora resta solo per Te quella primavera nuova e senza fine.

5 commenti:

  1. "Non si muore così facilmente se c'è tanto amore intorno."...che bel pensiero, Mary!
    Mia sorella sta male, per questo cerco di starle vicino e di darle tutto l'amore possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continua, lellina... continua senza mai stancarti. E' importante.
      Un bacio a Te, e un abbraccio stretto a Tua sorella.

      Mary

      Elimina
  2. Anche a me piace molto la frase che ha sottolineato Lella, l'amore ha il potere di curare molte cose. Passando a un tono più leggero, il mio amore deve valere molto poco, perchè, anche se amo molto le piante, riesco ad uccidere anche quelle grasse :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Paola... prova a crederci di più nell'amore che doni. Non ti stancare e non dare per scontato che tanto muoiono lo stesso. Tutto può succedere... pure che da un ramo secco venga fuori una foglia striminzita. Va bene anche quella... comunque è segno di ripresa. Comunque è vita.
      Un abbraccio.

      Mary

      Elimina
    2. Ah Mary, ma io ci credo molto nell'amore che dono loro, temo che siano loro a non crederci....bacioni

      Elimina