novembre

novembre
novembre

martedì 3 marzo 2015

E OFFRO ANCORA SILENZIO


Il silenzio illumina l'anima,
sussurra ai cuori e li unisce...
Kahlil Gibran

Pure oggi ho fatto tardi ma tardi davvero... manca un quarto all'una e qualcosa devo scrivere... non posso smorzare la luce e andare via così, in silenzio.
Silenzio... ecco che torna a portare quiete, ristoro alla mente stanca.
Sono tanti mesi ormai, oltre quattro anni che a sera inoltrata siedo al pc e scrivo i miei pensieri. Essi quasi si rimescolano, si intrecciano e, arricchiti di esperienza, ne partoriscono di nuovi. Tutto questo in un incessante processo di rinascita.
Scrivo i miei pensieri...
Lo faccio ogni giorno, quando è notte perché la casa è avvolta dal silenzio ed io posso "dialogare" con me stessa, ritrovare la mia vera "natura umana".
Prima consideravo solo ciò che vedevo e sentivo di conseguenza... per spiegarmi meglio, prima solo due più uno dava tre... oggi so che lo stesso risultato lo fa anche uno più uno più uno, e c'arrivo magari lentamente ma così convinta che non torno indietro per alcuna verifica. Puntigliosa solo con me stessa e poi sicura.
L'ho imparato in questo tempo, durante i lunghi silenzi nella notte, quando mi svegliavo angosciata e mi chiedevo... perché!? E per darmi una risposta che fosse lucida e nello stesso tempo rassicurante, cominciavo a... "contare" gli anni, i mesi e persino i giorni della mia vita e ad annotarne le "cose belle" che dessero un senso al tutto.
Sono le "strategie" del silenzio, mentre il Silenzio è già di per sé una strategia, forse quella per eccellenza.
Occorre "rendersi capaci" di fare il silenzio fuori e dentro di sé per meditare e poi andare "oltre"...
Oltre la fisicità, le tappe e le scadenze della vita, e avvicinarsi al cielo e solo a questo punto far sì che lo spirito si acquieti.
E i "pensieri" non restano solo miei, veicolati dalla "scrittura" arrivano a Chi legge e forse in essi si ritrova.
Siamo Tutti uguali, uomini imperfetti alla ricerca della perfezione... uomini inquieti che anelano alla pace con se stessi, ma alcuni esprimono ciò che hanno dentro, altri lo serbano quali "taciti custodi".
Gli uni e gli altri, tutto sommato..."perfettamente" uguali.
La mia anima mi ha parlato,
fratello, e mi ha illuminato.
E spesso anche a te l'anima parla
e ti illumina. Tu infatti sei come me,
e non c'è differenza tra noi,
se non questa:
io esprimo ciò che è dentro di me
in parole che ho udito nel mio silenzio,
mentre tu custodisci
tacito ciò che è dentro di te.
Ma la tua silenziosa custodia
ha lo stesso valore del mio tanto parlare.
Kahlil Gibran, da "Prose e Poems"

2 commenti:

  1. Il silenzio ha un valore inestimabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... ed anche un immenso potere. L'ideale. Prima di Noi era il silenzio, e lo ritroveremo dopo...
      Un caro saluto.

      Mary

      Elimina