agosto

agosto
agosto

martedì 12 settembre 2017

INCONTRARSI


"Molto di quello che impariamo lo impariamo grazie agli altri" - Jay Cross
Una citazione, tanto per cominciare, che sintetizza lo spirito nella volontà di "fare gruppo". Nessuno può far tutto e Tutti possono fare qualcosa. Nella collaborazione e dal contributo propositivo di ciascuno è la buona riuscita dell'intento, che nel caso specifico di un gruppo di auto mutuo aiuto oncologico, risulta essere il superamento di ansie, timori e una migliore qualità di vita.
Stasera, riunione preliminare del Consiglio Direttivo del GAMA, prima dell'inizio degli incontri quindicinali, fissato per lunedì 2 Ottobre.
Punto di partenza, trattare in questo settimo anno aspetti non sufficientemente sviluppati o solo parzialmente portati alla luce. Le emozioni che accompagnano il percorso oncologico dalla diagnosi al follow up, e nelle varie stadiazioni. La consapevolezza che porta ad acquisire sicurezza, e quindi ad aiutarsi mediante il lucido distacco dall'evento. Non vittima bensì protagonista di ciò che accade.
Sempre l'emozione, moneta con le sue due facce. La rabbia, l'ansia non sono da evitare o condannare, ben vengano se fanno, adeguatamente gestite, da propellenti.
A tal proposito, su proposta della Nostra life coach Tiziana, si è pensato ad un progetto inteso ad una partecipazione più attiva dei partecipanti ad ogni incontro... "Emozioni amiche della salute", dove il connubio introspezione e concretezza dovrebbe avere esito felice.
Anche il narrarsi, quindi maggiore attenzione alla "scrittura autobiografica", su un foglio bianco impressioni ed emozioni provate volta per volta, quindi il confronto da cui nasce il mutuo aiuto, di cui non si deve mai perdere il senso, nutrendo le giuste aspettative con umiltà e senza pretese eccessive.
Gli incontri quest'anno saranno quindi alternativamente, come sempre a tema e a carattere informativo, ma anche di esperienze a confronto nella massima libertà. L'obiettivo principale sarà insomma il raggiungimento dell' "autoefficacia", ovvero la "self efficacy", per migliorare la gestione dello stress e le reazioni emotive nei momenti di crisi durante il percorso, utilizzando con efficacia la comunicazione con se stessi, con gli Altri e la realtà intorno.
Si è parlato anche dei prossimi appuntamenti esterni con altre associazioni, aggiornamenti e migliorie dei servizi, quale il Make Up in corsia, e dell'ingresso dei nuovi aspiranti volontari, i quali dovranno necessariamente partecipare al primo incontro del 2 ottobre, e a seguire.
Un'attività di volontariato si nutre dell'operato del singolo ma in piena coscienza e consapevolezza di quella altrui. Nessuno mai sarà il primo di tutti, ma uno di un "tutto".

Nessun commento:

Posta un commento