settembre

settembre
settembre

giovedì 31 agosto 2017

UNA LUNGA GIORNATA



Ed anche questo giorno volge al termine... finalmente? In parte, per il resto il solito magone che prende alla gola. Mia figlia è ripartita con la Sua cagnolina, e dopo giorni di stress a rincorrere la nostra che non sopportava l'ospite, tra l'altro molto educata, ora quello stress ci manca. E persino Biù Biù pareva triste e disorientata, perché solo l'altra sera aveva deciso di deporre le armi e optare per una forzata tolleranza. Un giro di boa, un battito d'ali e tutto può cambiare. Potrà pure non essere la perfezione, ma con un po' di buona volontà, un accettabile facsimile verrà fuori.
Va la Vita con la rapida successione degli eventi che pur diversi per ognuno trovano ad un certo punto ciò che li accomuna rendendoli simili.
Cadute ed accidenti che vanno ad affiancarsi e un po' alla volta a sovrastare amori sorprendenti, amori già finiti e amori che si evolvono.
E poi... arrivi e "partenze", soprattutto queste, e ritorni che portano peso.
In questa lunga estate torrida che sembra non aver mai fine pure oggi ho avuto il mio bel da fare.
Chi andava e veniva, Chi aspettava in attesa dell'ora... Chi è partito e spero presto tornerà.
Anch'io avrei dovuto farlo, intendo... partire, per qualche giorno almeno, era il "Nostro" programma... ma come si può far conciliare il Tuo con quello degli Altri?
Ci saranno altre occasioni, tante opportunità... e se così non fosse?
E va bene, non fa nulla... dopo tutto non è un dramma, ci sono abituata.
"E' una fase di assestamento...", benissimo... ne seguirà un'altra e fase dopo fase arriverà il momento...
Però voglio vederci ancora del positivo... se riesco a non perdere fiducia ed entusiasmo nel procrastinare gli "eventi programmati" significa che guardo lontano e in un certo senso mi allungo la vita.
E va benissimo così, perchè alla Vita tengo e tanto devo, dal momento che sempre riserva occasioni per far uscire di me la parte migliore e poi stupirmi come più non si potrebbe.
Devo ammettere però di non essermi annoiata, non ne ho avuto il tempo e d'altra parte a volte gli imprevisti sono tali e tanti che sembrano organizzati ad arte perché si resti ad aspettare altri che siano il seguito dei precedenti, della serie..."imprevisti prevedibili".
Come un dente diviso a metà quando è domenica sera e a due giorni dalla partenza, e la batteria dell'auto scarica a due ore dalla medesima partenza.
Oh, insomma... questa estate esagerata finalmente sta per finire. E' successo di tutto, ho cercato di resistere, e tra alti e bassi sono pure qui a pensare che l'ho vissuto questo periodo controverso e a tratti doloroso. Un tempo non c'avrei creduto.
Perciò tutto sommato... è passato, ed il tempo trascorso... e tra un po' già Settembre sarà.

1 commento:

  1. C'è un po' di tristezza nelle tue parole, purtroppo avere un figlio lontano non aiuta!!!!! Ti stringo forte forte a me. Che sia un autunno sereno. ♥

    RispondiElimina