ottobre

ottobre
ottobre

mercoledì 13 aprile 2016

IO CREDO E LA VIVO COSI'



L'animo umano è un mistero, quasi mai uguale nel tempo si adegua alle "tempeste e bonacce" della Vita.
Nel pieno della malattia, pregavo con fervore e continuità. La mia preghiera "preferita" era il "Padre Nostro", eppure per un bel po' nel recitarla non riuscivo ad arrivare fino alla fine.
Un giorno, non ce la feci più... lasciai la "formula", recitata tante volte senza capirne il senso, ed esplosi gridandomi dentro... Aiutami TU, da sola non posso niente...
"Io credo in tutto e per tutto.
Sono un credente.
Credo in ciò che non posso cambiare,
in una difficile lezione da imparare e
nella forza che viene dal dolore.
E credo in ciò che non posso provare,
nella gioia dell'ignoto come del non compreso"...




Come ci propone il Cristo stesso nel Vangelo di Giovanni: “qualunque cosa chiedete nel mio nome, ossia in unione con me, vi sarà data dal Padre”

Nessun commento:

Posta un commento