luglio

luglio
luglio

venerdì 11 luglio 2014

QUEL CHE LA MENTE PUO'...

Ciò che la Mente può, è a volte incompreso dalla Mente stessa... che sarebbe come dire, non siamo mai pienamente consapevoli delle Nostre capacità fino a quando non ci misuriamo con le stesse. E anche in questo caso qualche dubbio resta.
Guardo al passato recente e mi domando più volte come ho fatto io... mai capace di credere in me stessa... ad esserlo all'improvviso e poi riuscire senza gridare al miracolo. Se avessi attribuito del tutto il merito all' "imperscrutabile", al "soprannaturale"... mi sarei lasciata una scappatoia... troppo comodo, un alibi per nascondersi di nuovo e ignorare segni e "messaggi" della vita.
E senza quasi rendermene conto cominciai... e fu l' "epoca" del sorriso e dei cappellini... degli orecchini pendenti e delle 3 parrucche, quando fino ad allora avevo sempre sorriso poco, i cappellini ed orecchini pendenti li avevo detestati, e in quanto alle parrucche... mi facevano impressione persino quelle usate dai miei figli a carnevale. Ma la Mente può... e mi fece accettare tutto questo. Ed anche altro.
Alla fine della chemio mi fu detto... se talvolta ti sentirai sola e non capita, potrai sempre tornare... ed io non me lo feci ripetere, e dopo tre giorni ero di nuovo lì con la scusa di accompagnare mio padre. Si trattava di vera e propria "nostalgia", sia ben chiaro, non dell'ago che cerca disperatamente la vena o delle tre ore trascorse in completa immobilità, bensì della protezione, della comprensione che in quell'ambito non mi erano mai mancate.
Così non ebbe fine la mia "frequentazione" di quell'"ambiente"... così per chetare la nostalgia e ritrovare l'equilibrio presi ad aiutare gli Altri perché non perdessero mai la speranza. Quindi da un atto quasi egoistico venne fuori qualcosa di buono, un'opportunità doppia per così dire, che continua ancora oggi dal momento che è diventata una vera motivazione per continuare a... crederci.
Fece "colpo" questo mio atteggiamento, inusuale in chi a causa di "quel brutto male" se l'era vista brutta e "solo per un miracolo" l'aveva scampata bella... in un primo momento avevo cominciato a crederlo anche io, fino a quando ho visto Altri pure soffrire per quella stessa "nostalgia", e sentirsi meglio coi compagni di percorso condividendo con loro ansie e gioie.
Non sono stata perciò una "bestia rara"... ma delle tante un'anima che si attacca alla vita quando la sente sfuggire, e non la lascia andare via perché sa che tutto può la Mente quando... forte e lucida... prende le distanze.






2 commenti:

  1. Sei una gra bella persona , mi sento di dirtelo anche se non ti conosco .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mia cara... le Tue sono parole molto belle. Scaldano il Cuore.
      Un abbraccio...

      Mary

      Elimina