maggio

maggio
maggio

domenica 13 luglio 2014

PAUSA E POI... RIPRESA

Saremmo sordi e stolti se non imparassimo la lezione che ogni volta  viene impartita dalla Vita.
Ci sono tragitti fatti di corsa con l'entusiasmo di arrivare, altri più lenti che consentono di meditare ed evitare gli inevitabili ostacoli, e poi ci sono le "pause"... per forza di cose perché l'essere umano stanca e pure si stanca. E non si può fare niente... bisogna fermarsi, accettare i limiti che la natura impone.
In un primo momento sembra aver perso il controllo di tutto, in particolar modo di sé... poi appare chiaro che conviene assecondare l'evento e aspettare che passi, e intanto va in opera ciò che si è imparato.
La presa di coscienza da parte mia di qualche trascuratezza, perché coinvolta in più vicende contemporaneamente ed anche occupata a venir fuori da momenti di disorientamento, è stata quella pausa forzata che solo per un brevissimo arco di tempo mi ha portato sgomento, ma subito dopo è diventata stimolo per ricominciare, riprendermi... e ritornare quella che ero, padrona di pensieri, tempo e volontà.
Torno a gestire tutto quanto e già da stamattina è stata... ripresa.
Ho telefonato ad alcune Amiche... alla signora "delle isole" sempre allegra, non la sentivo da Natale ed oggi era il Suo compleanno e questo non mi è sfuggito stavolta, anche se i miei pensieri erano altrove. Poi ho recuperato con la persona del messaggio "buon compleanno?", ho "coccolato" a parole un'altra tenera "compagna"... ho concluso con la solita telefonata domenicale all'Amica di sempre, un'autentica "guerrigliera".
E' tutto a posto... e già mi sento meglio.
Poi ho la mia "scrittura" e tanti progetti... con la tranquillità se mi sarà concessa, qualcuno riuscirà anche ad andare in porto.
Riprendo da dove ho cominciato... conta la Speranza. Crederci e condividerla.
Tutto il resto se c'è va benissimo, è una spinta in più... se qualcosa viene meno, ce la caveremo con quello che rimane.

2 commenti:

  1. Le pause certe volte mi fanno paura... forse perchè ho paura di non riuscire a riprendere, quindi vado in ansia :P A dire il vero ora le affronto con maggior serenità, perchè so che è meglio arrendersi alla "pausa" piuttosto che incaponirsi ad andare "avanti" quando non si riesce. E poi ora so che il Signore mi "rialimenta" sempre e questo mi da maggiore pace.
    Non c'entrerà molto con il tuo discorso ma... mi sono ritrovata in ciò che hai scritto...
    Un grande bacio e buonissima "ripresa" ♥

    RispondiElimina
  2. Non è così, carissima Amica... incredibilmente c'entra. C'entra sempre.
    Un abbraccio forte...

    Mary

    RispondiElimina